Euro 2020

I Nostri 21, il bilancio della giornata: Kulusevski uomo-assist, Pedri e Ferran Torres ispirati

Matteo Baldini
Kulusevski esulta
Kulusevski esulta / Maxim Shemetov - Pool/Getty Images
facebooktwitterreddit

Si chiude la fase a gironi di Euro 2020, l'attenzione si sposta ora sul percorso a eliminazione diretta che prenderà il via sabato 26 giugno.

Per alcuni dei giocatori scelti da 90min, I Nostri 21, si chiude anche l'esperienza all'Europeo mentre per altri il sogno va avanti: in quest'ultima giornata della fase a gironi hanno avuto modo di mettersi in mostra in tanti, con Kulusevski rientrato in grande stile e una Spagna rinfrancata, con Pedri e Ferran Torres tra i protagonisti di un perentorio 5-0 sulla Slovacchia. In campo anche Isak, dal primo minuto nella Svezia, il polacco Kozlowski nel finale e il tedesco Musiala per un breve (ma intenso) spezzone in Germania-Ungheria.

Questo il bilancio dei giovani talenti scesi in campo oggi, un bilancio decisamente ricco di note liete:

1. Alexsander Isak, Svezia-Polonia 3-2

FBL-EURO-2020-2021-MATCH34-SWE-POL
Isak / KIRILL KUDRYAVTSEV/Getty Images

Partita diversa dalle precedenti per una delle sorprese positive di Euro 2020: il vantaggio immediato della Svezia porta la Polonia ad avanzare il raggio d'azione, limitando le occasioni per Isak di rendersi pericoloso e di farsi vedere in avanti. Discontinuo e meno in partita rispetto alle prime eccellenti prestazioni.

2. Dejan Kulusevski, Svezia-Polonia 3-2

Dejan Kulusevski, Wojciech Szczesny
Kulusesvski / Lars Baron/Getty Images

Entra in campo in avvio di ripresa, coi suoi in vantaggio, e lascia subito il segno: si invola sulla destra e poi attende con intelligenza l'accorrente Forsberg, servendolo per il gol del 2-0. Dopo il gol polacco, con la Svezia a difendersi, il bianconero dà una mano a tenere palla e, nel recupero, fornisce l'assist per il definitivo 3-2 che regala alla Svezia il primo posto nel girone. Due assist e tanta qualità: un biglietto da visita non male per un ritorno in campo.

3. Kacper Kozlowski, Svezia-Polonia 3-2

Kacper Kozlowski
Kacper Kozlowski / Boris Streubel/Getty Images

Buon ingresso in campo nel finale, nel momento di massimo sforzo polacco a caccia del pari (poi arrivato con Lewandowski). Aiuta in entrambe le fasi, mostrando ancora una volta una maturità inattesa per un 2003: interventi efficaci e lanci precisi per i compagni.

4. Pedri, Slovacchia-Spagna 0-5

Pedri
Pedri / JAVIER SORIANO/Getty Images

Fare gol non è il suo mestiere, ovvio, ma poco prima del 20' spreca un'occasione importante: si inserisce al meglio in area e non impatta sul pallone, che sfila quindi sul fondo. Al di là dell'occasione sprecata dà un impagabile contributo in impostazione ed entra nel gol del 2-0 con un bel pallonetto dal limite da cui parte l'azione del raddoppio. Si ripete in occasione del 4-0, servendo Sarabia che ha poi fornito l'assist a Ferran Torres. Ispirato dunque, a lungo andare, ed elemento ormai imprescindibile per il possesso della Roja, stavolta più efficace anche dalla trequarti in su.

5. Ferran Torres, Slovacchia-Spagna 0-5

Ferran Torres
Torres dopo il gol / Quality Sport Images/Getty Images

Entra in campo con la Spagna che gioca sul velluto e si mette subito in mostra nel migliore dei modi: assist di Sarabia e colpo di tacco delizioso per il 4-0 della Roja. Gioca in posizione avanzata, come accaduto a tratti anche nelle due sfide precedenti: il suo gol di tacco vale di per sé un parere decisamente positivo, il timbro sul riscatto anche a livello individuale per trovare fiducia in vista degli ottavi.

6. Jamal Musiala, Germania-Ungheria 2-2

Leon Goretzka, Jamal Musiala
Musiala in campo / Christof Stache - Pool/Getty Images

Come tanti protagonisti di un giorno movimentato anche Musiala ha il suo momento di gloria: entra nel finale e da un suo spunto sulla sinistra arriva il gol del 2-2 definitivo, firmato da Goretzka e fondamentale per le sorti tedesche.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit