Serie A

Lotta salvezza: chi riuscirà a rimanere in Serie A?

Andrea Gigante
Corsa salvezza in Serie A
Corsa salvezza in Serie A / 90min Italia
facebooktwitterreddit

La sosta per le nazionali ci permette di rimettere insieme le idee in vista del rush finale. La Serie A si ferma infatti in un momento cruciale della stagione e ogni squadra cercherà di raccogliere le forze per raggiungere i propri obiettivi stagionali.

Se da una parte c'è chi è in lizza per il primo posto o per un piazzamento in Europa, dall'altra ci sono alcune squadre che lottano per non retrocedere. A otto giornate dal termine del campionato sono Cagliari, Venezia, Genoa e Salernitana le protagoniste della sfida salvezza.

Cagliari

Razvan Marin
Cagliari / Enrico Locci/GettyImages

Il 2022 era iniziato nel migliore dei modi, ma la situazione si è nuovamente complicata per il Cagliari. Le sconfitte contro Lazio, Spezia e Milan non hanno solo peggiorato il piazzamento in classifica, ma hanno anche rimesso in dubbio il valore effettivo della squadra.

Partite come quelle con Atalanta e Napoli avevano fatto credere ai tifosi che i rossoblù si fossero definitivamente ripresi da un avvio di campionato shock, ma le recenti prestazioni hanno fatto ripiombare il malumore.

I sardi devono ancora disputare le gare di ritorno contro Genoa, Salernitana e Venezia: se da questi tre scontri diretti dovessero arrivare almeno due vittorie, il traguardo salvezza potrebbe diventare facilmente raggiungibile.

Venezia

Venezia FC v UC Sampdoria - Serie A
Venezia / Maurizio Lagana/GettyImages

A gennaio il Venezia era praticamente salvo. Per migliorare ulteriormente il piazzamento in classifica l'ambiziosa dirigenza aveva ingaggiato giocatori di assoluto valore come Nani, Cuisance e Nsame. Tuttavia, nessuno di loro è riuscito a incidere e la squadra di Zanetti è pian piano scivolata fino al terzultimo posto.

Gli sprazzi del bel gioco al quale i lagunari ci avevano abituato sono un lontano ricordo e ora si ha quasi la sensazione che si abbia a che fare con una squadra che fatica a essere concreta, che sacrifichi la prestazione per arrivare al risultato.

Il Venezia ha bisogno di punti, ma è difficile che arrivino negli impegni più complicati contro Fiorentina, Atalanta, Juventus e Roma. Gli scontri diretti rimasti sono solo due: al Picco con lo Spezia e al Penzo con il Genoa all'ultima giornata.

Genoa

Genoa CFC v Torino FC - Serie A
Genoa / Getty Images/GettyImages

C'era tanto scetticismo attorno alla figura di Alexander Blessin, ma il tedesco - da buon allenatore made in Red Bull - ha pensato subito al sodo, sistemando una difesa che faceva acqua da tutte le parti. Con una nuova solidità, sono arrivati 7 pareggi consecutivi e contro il Torino il Genoa è anche riuscito a vincere.

Dato per spacciato da tutti, ora il Grifone sembra il più preparato per affrontare al meglio il finale di stagione. La squadra appare infatti organizzata, compatta e soprattutto disposta a combattere con tutti, anche con i più forti.

In caso di risultati positivi anche in sfide chiave come quella del 24 aprile contro il Cagliari o nel derby della Lanterna contro la Sampdoria, il Genoa potrebbe portare a termine una salvezza clamorosa.

Salernitana

Franck Ribery
Salernitana / Valerio Pennicino/GettyImages

Tra le squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere, la Salernitana è indubbiamente quella messa peggio. Il cambio di proprietà ha riportato entusiasmo in una piazza che era terrorizzata dal rischio esclusione dal campionato, ma nemmeno il massiccio mercato i Walter Sabatini è riuscito a risollevare i granata, che ormai hanno già un piede in Serie B.

L'arrivo di Nicola in panchina ha dato una verve diversa, uno spirito combattivo che avrebbe fatto comodo all'inizio dell'anno. Tuttavia, la Salernitana non ha l'organico adatto per la massima serie.


...e le altre?

Ma sono solo Cagliari, Venezia, Genoa e Salernitana le protagoniste della lotta salvezza? I tifosi di Spezia, Sampdoria e Udinese possono davvero stare tranquilli?

Salvo colpi di scena impensabili, è difficile che squadre ben attrezzate ed esperte come quella friulana e quella blucerchiata possano commettere qualche passo falso e farsi trascinare nelle zone basse della classifica.

Complice il blocco del mercato, lo Spezia non si è potuto rinforzare a gennaio e questo si è riflettuto in alcune prestazioni nel girone di ritorno. I ragazzi di Thiago Motta sono però sul pezzo; certo, ogni tanto lasciano qualche punto per strada, ma quando bisogna vincere vincono, come dimostra il successo sul Cagliari.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit