Cagliari

Weekly Cagliari #4 (27 giugno - 3 luglio) | Settimana bollente ricca di annunci

Marco Deiana
La settimana del Cagliari dal 27 giugno al 3 luglio 2022
La settimana del Cagliari dal 27 giugno al 3 luglio 2022 / 90min Italia
facebooktwitterreddit

Dalla presentazione di Fabio Liverani al cambio di sponsor tecnico. Ma non solo, anche i convocati per il ritiro estivo, alcune operazioni in entrata e in uscita e l'addio di ben dieci calciatori (tra fine prestito e svincolati). Nella settimana bollente del Cagliari Calcio dal 27 giugno al 3 luglio c'è stato anche il ritorno di Roberto Muzzi e l'addio di Alessandro Agostini, così come l'annuncio della campagna abbonamenti e alcune novità riguardando il nuovo stadio rossoblù.


Il format Weekly Cagliari è nato per raccontare (settimanalmente) la stagione 2022-23 della squadra rossoblù che dovrà ripartire dalla Serie B dopo la retrocessione ottenuta nella scorsa annata sportiva. Il format è replicabile, anche perché il sottoscritto per primo ha preso spunto da alcuni format presenti su Youtube


Fabio Liverani si presenta alla stampa isolana

Lunedì 27 giugno il neotecnico rossoblù Fabio Liverani si è presentato all'Unipol Stadium nella più classica conferenza stampa di inizio estate. Il Cagliari ha scelto l'ex allenatore di Lecce e Parma per ripartire dopo la retrocessione in Serie B maturata nella stagione 2021-22. Il mister rossoblù ha parlato a tutto campo: dagli obiettivi stagionali al suo modo di giocare, passando per il mercato e le problematiche di un campionato difficile come quello cadetto.

Obiettivi stagionali
"Quest'anno la Serie B sarà un campionato molto impegnativo ed è diverso dalla Serie A. Troveremo grandi piazze come Bari e Palermo (promosse dalla Serie C), ma anche Benevento, Brescia e Parma, più le classiche sorprese. Ci saranno 7 o 8 squadre che avranno il nostro obiettivo: essere competitivi dal primo all'ultimo giorno".

Le basi tattiche e il mercato
"Il modo di giocare prevede una difesa a quattro e un centrocampo a tre. Questi saranno i punti fissi, le certezze, poi a mercato terminato valuterò come giocare in attacco. Nell'ultimo anno nella Primavera si è svolto un ottimo lavoro e ci sono diversi elementi importanti che avrò modo di valutare durante il ritiro estivo. Alla fine del mercato l'idea è di avere 4-5 giovani aggregati in pianta stabile in prima squadra. Chi oggi accetta di rimanere o venire a Cagliari deve farlo come punto d'arrivo, non di transito o di partenza. L'obiettivo è chiudere la rosa nel più breve tempo possibile".

"Leggo dei nomi per il mercato in entrata... con la società c'è condivisione, devono avere determinate caratteristiche, anche caratteriali ed economiche. Riuscite a fare tanti nomi e non sbagliate mai".

"La mia idea di calcio è quella di avere una squadra che abbia il controllo totale della partita, con la volontà di costruire e giocare nella metà campo avversaria. L'obiettivo è vincere tutte le partite".


Le difficoltà della Serie B
"Ogni campionato ha le proprie difficoltà ma posso garantire che la squadra dovrà avere la voglia di vincere tutte le gare e lotterà in ogni partita. La gioia più grande sarà ricostruire l'identificazione tra squadra e tifosi".

La conferenza stampa integrale di Liverani

Le operazioni di mercato

La settimana appena conclusa ha portato diverse ufficialità, sia in entrata che in uscita. I primi due calciatori a fare la valigia e lasciare il Cagliari sono stati Alessio Cragno e Andrea Carboni, entrambi passati al Monza di Stroppa: il portiere in prestito con obbligo di riscatto in caso di salvezza del club lombardo, il difensore invece si è trasferito a titolo definitivo.

Tra gli addii ufficiali c'è anche quello di Alberto Cerri, tornato al Como (dopo il prestito dell'ultima stagione) a titolo temporaneo con obbligo di riscatto; così come quello di Roberto Biancu, ceduto a titolo definitivo all'Olbia (il Cagliari ha mantenuto il diritto di riacquisto per le prossime due stagioni).

In entrata invece sono stati ufficializzati gli acquisti del giovane Alessandro Di Pardo dalla Juventus, in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in Serie A dei sardi, e Nicolas Viola, che ha firmato un biennale da svincolato dopo aver concluso l'avventura con il Bologna.

Dieci giocatori vengono svincolati

Il 30 giugno 2022 sono andati in scadenza diversi calciatori di proprietà del Cagliari (o in prestito). Ben dieci elementi hanno lasciato definitivamente l'isola. Si tratta di Alberto Grassi, Dalbert, Keita Balde, Matteo Lovato, Kevin Strootman, Daniele Baselli, Damir Ceter, Federico Marigosu, Charalampos Lykogiannis e il capitano Luca Ceppitelli. Quest'ultimo lascia il club dopo otto stagioni, 187 presenze e 10 gol.

L'addio di Agostini e il ritorno di Roberto Muzzi

Settimana di addii pesanti e di ritorni importanti. Bum Bum Muzzi torna in Sardegna: l'ex attaccante del Cagliari ha accettato la proposta dei sardi come nuovo Club Manager della squadra, ossia la figura che andrà ad aiutare il diesse Capozucca nell'organizzazione e gestione della squadra e dello staff.

Ma, nonostante un campionato di altissimo livello con la Primavera (oltre le tre gare con la prima squadra non fortunate dal punto di vista del risultato finale), le strade del Cagliari e di Alessandro Agostini si separano. Dopo i nove anni da calciatore, nel 2016 l'ex terzino ha iniziato la carriera nel settore giovanile rossoblù conclusa con la semifinale Scudetto Primavera.

Al via la stagione 2022-23 del Cagliari

La squadra rossoblù si è radunata nella giornata di ieri (domenica 3 luglio, ndr) al Centro Sportivo di Assemini, in vista dell'inizio del ritiro estivo in programma da oggi (lunedì 4 luglio). La società sta organizzando anche delle giornate aperte al pubblico.

Sono 27 i calciatori convocati da Liverani per il ritiro estivo.

Portieri: Aresti, Ciocci, Lolic Radunovic.
Difensori: Altare, Di Pardo, Goldaniga, Obert, Palomba, Walukiewicz, Zappa.
Centrocampisti: Cavuoti, Deiola, Delpupo, Kourfalidis, Lella, Nandez, Rog, Matteo Tramoni, Viola.
Attaccanti: Contini, Desogus, Joao Pedro, Zito Luvumbo, Pavoletti, Pereiro, Lisandru Tramoni.

Le amichevoli precampionato

Il Cagliari ha già organizzato tre amichevoli estive come preparazione per la stagione 2022-23 di Serie B. Il primo impegno - per ora - è quello del 23 luglio contro l'Olbia nell'ormai classico Trofeo Sardegna. Si giocherà allo stadio Nespoli.

Poi nelle giornate del 27 e del 31 luglio, il Cagliari giocherà due amichevoli di lusso. Sempre in trasferta. La prima sarà in Francia, allo stadio Meinau, contro il Racing Strasburgo. La seconda gara invece si disputerà in Inghilterra, esattamente all'Elland Road, contro un club di Premier League: il Leeds United.

Gli abbonamenti per le gare casalinghe

Il Cagliari in settimana ha annunciato il via alla campagna abbonamenti, che partirà oggi (lunedì 4 luglio, ndr) per i possessori del mini abbonamenti della scorsa stagione e questa prelazione proseguirà fino al 10 luglio. A partire dal 13 luglio invece ci sarà la libera vendita degli abbonamenti che proseguirà fino al 7 agosto.

I prezzi base vanno dai 130 euro nelle Curve ai 340 euro della Tribuna Centrale, passando per i 200 euro dei Distinti (alti, laterali, nord e sud) ai 300 euro per i Distinti Centrali.

Novità sul nuovo stadio?

Il 30 giugno 2022, come rassicurato anche nella conferenza stampa di Passetti e Capozucca di qualche settimana fa, il Cagliari avrebbe dovuto presentare il progetto definitivo del nuovo stadio. In quella data però il club isolano non ha presentato nulla al Comune e questo ha messo in allerta la piazza. Addio nuovo stadio?

In realtà tra la fine di giugno e inizio luglio c'è stato un incontro importante tra il presidente Tommaso Giulini e il sindaco cagliaritano Paolo Truzzu. Il primo cittadino di Cagliari avrebbe avuto rassicurazioni da parte del massimo dirigente del club rossoblù sulla presentazione del progetto definitivo entro pochi giorni, con l'obiettivo di concludere l'iter entro la primavera 2023, periodo individuato per iniziare (o continuare) la demolizione dell'attuale stadio Sant'Elia e la successiva costruzione del nuovo impianto del Cagliari Calcio.

Nuovo sponsor tecnico

Concluso lo sfortunato biennio con Adidas, il Cagliari ha deciso di ripartire da zero anche sullo sponsor tecnico. La società rossoblù ha annunciato l'accordo di partnership con il brand quartese Eye Sport per i prossimi cinque anni.


Weekly precedenti


A cura di Marco Deiana

facebooktwitterreddit