UEFA, il protocollo anti-Covid per proteggere Champions ed Europa League

Olympique Lyon v Juventus - UEFA Champions League Round of 16: First Leg
Olympique Lyon v Juventus - UEFA Champions League Round of 16: First Leg | RvS.Media/Monika Majer/Getty Images

Il campionato italiano di Serie A vivrà a breve l'ultima giornata. Poi sarà tempo di pensare alle coppe con diverse squadre ancora in corsa sia per la Champions che per l'Europa League. La Uefa, come si legge sulla edizione odierna della Gazzetta dello Sport, nello spazio riservato al calcio, ha deciso di prendere tutte le precauzioni possibili affinché le competizioni possano svolgersi nelle condizioni ideali di sicurezza.

Olympique Lyon v Juventus - UEFA Champions League Round of 16: First Leg
Olympique Lyon v Juventus - UEFA Champions League Round of 16: First Leg | RvS.Media/Monika Majer/Getty Images

Il Covid-19 non è forte come prima, ma continua a circolare e dunque verranno prese decisioni volte a salvaguardare la salute di tutti. La UEFA, come riporta il quotidiano milanese, ha deciso di blindare la Final Eight di Champions League e la fase finale dell’Europa League. Il protocollo prevederà quindi tutta una serie di norme che dovranno essere rispettate.

Josip Ilicic
Valencia CF v Atalanta - UEFA Champions League Round of 16: Second Leg | UEFA - Handout/Getty Images

I controlli saranno fondamentali. Ci saranno maggiori test per tutti coloro che prenderanno parte alle partite. Verranno quindi effettuati dei test 48 ore prima della partenza e prima di ogni gara. Ci sono delle novità importanti anche per quello che riguarda i giornalisti. Non ci sarà la zona mista. Non saranno previste interviste prima e dopo la partita. Assenti anche le telecamere dentro gli spogliatoi.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!