Champions League

Sorprese e delusioni degli ottavi di andata di Champions League

Andrea Gigante
UEFA Champions League
UEFA Champions League / SOPA Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'andata degli ottavi di Champions League si è ufficialmente conclusa. Nelle magiche notti europee, abbiamo visto diversi campioni darsi battaglia per cercare di guadagnare il passaggio al turno successivo.

Alcuni di loro ci sono riusciti, mentre altri hanno clamorosamente fallito. Andiamo allora a scoprire quali sono i 5 top e i 5 flop delle gare disputate nelle ultime settimane.

I top

1. Kylian Mbappé

Champions League Round of 16"Paris Saint-Germain v Real Madrid"
Kylian Mbappé / ANP/GettyImages

L'andata degli ottavi di Champions ha confermato un dato di fatto: Kylian Mbappé è attualmente l'attaccante più forte del mondo. Nel big match tra il suo PSG e il Real Madrid, l'enfant prodige francese ha illuminato il Parco dei Principi con le sue giocate, trovando un gol incredibile a pochi minuti dal triplice fischio.

2. Bernardo Silva

Bernardo Silva
Bernardo Silva / Gualter Fatia/GettyImages

Lo Sporting Lisbona non è riuscito a opporre resistenza ed è caduto in casa per mano di un Manchester City che è già con un piede (anche due) ai quarti. Due dei 5 gol dei Citizens sono stati messi a segno da Bernardo Silva, un giocatore di cui non possiamo fare a meno di celebrare la classe e l'intelligenza tattica.

3. Dusan Vlahovic

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic / Soccrates Images/GettyImages

Ci ha messo 32'' per trovare il suo primo gol in Champions League: ciò significa che tra Dusan Vlahovic e il torneo più bello del mondo c'è già un grande feeling. Quello del serbo è stato l'unico lampo della Juventus che al De la Ceramica ha fatto di tutto per non perdere contro il Villareal. Nonostante una prova anonima, alla fine i bianconeri hanno portato a casa un prezioso pareggio. Merito anche di Vlahovic.

4. Sebastien Haller

Sebastien Haller
Sebastien Haller / Soccrates Images/GettyImages

Ormai Sebastien Haller si è talmente innamorato della Champions che segna in qualsiasi porta...anche nella sua. Un autogol del gigante ivoriano ha infatti complicato la serata dell'Ajax, impegnato sul campo del Benfica. Poi però si è fatto perdonare, mettendo in rete il pallone del momentaneo 2-1. La gara si è conclusa in pareggio, ma Haller mantiene la sua media gol fenomenale.

5. Anthony Elanga

Anthony Elanga
Anthony Elanga / Soccrates Images/GettyImages

Non ci aspettavamo di vedere il nome di Anthony Elanga nella lista dei giocatori più sorprendenti. Il 19enne ci ha messo pochissimo per segnare il gol all'esordio in Champions che ha consentito al Manchester United di strappare un pareggio al Wanda Metropolitano. L'Atletico Madrid si arrende al talento svedese.

I flop

6. Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo / BSR Agency/GettyImages

Doveva essere la notte di Cristiano Ronaldo, una delle tante partite in cui l'asso portoghese avrebbe annientato i rivali storici dell'Atletico Madrid. Eppure, la prestazione di ieri è stata incolore. Il Manchester United gli deve la qualificazione agli ottavi, ma ieri CR7 è stato quasi d'ostacolo per l'attacco dei Red Devils. La punizione tirata alle stelle ne è un esempio.

7. Lionel Messi

Lionel Messi
Lionel Messi / Sylvain Lefevre/GettyImages

Non se la passa meglio Lionel Messi che al Paris Saint-Germain è ancora un pesce fuor d'acqua. Nella sfida contro il Real, la Pulce ha passato gran parte con la testa china e lo sguardo sconsolato. Il rigore sbagliato è la dimostrazione che a Parigi non si sente a suo agio.

8. Samir Handanovic

Samir Handanovic
Samir Handanovic / Nicolò Campo/GettyImages

Male anche Samir Handanovic che contro il Liverpool ha sfoderato ancora una volta le sue parate con lo sguardo laser. Il capitano dell'Inter gode ancora dell'appoggio incondizionato dei tifosi, ma il secondo gol dei Reds si poteva evitare se avesse provato a buttarsi.

9. Robert Lewandowski

Robert Lewandowski
Robert Lewandowski / Alexander Hassenstein/GettyImages

Il Salisburgo sembrava una vittima ampiamente alla portata per Robert Lewandowski che negli ultimi anni ci ha abituati a vederlo vincere sfide di Champions praticamente da solo. E invece il bomber polacco del Bayern Monaco non ha offerto nessuno squillo e ha terminato la partita nel completo anonimato.

10. Adrien Rabiot

Adrien Rabiot
Adrien Rabiot / Jonathan Moscrop/GettyImages

Nel primo tempo di Villarreal-Juventus, la prestazione di Adrien Rabiot non è stata nemmeno tanto malvagia, ma è nella ripresa che il centrocampista ha mostrato ancora una volta tutte le sue enormi lacune. Il francese ha sulla coscienza il gol del pareggio di Parejo e si è quasi fatto espellere per un brutto fallo su Chukwueze.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit