Fiorentina

Regali da...scartare: chi dovrebbe cedere la Fiorentina?

Matteo Baldini
Sofyan Amrabat
Sofyan Amrabat / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

Una delle costanti certo spiacevoli delle ultime stagioni, in casa Fiorentina, riguardava quella sensazione di doversi liberare di diverse zavorre, di dover lasciar andare elementi ritenuti di troppo o non funzionali alla causa.

Un desiderio di cambiamento radicale che, adesso, non riguarda la squadra viola e che, anzi, ha lasciato spazio a un idillio tra la piazza e la città. Non mancano però, più tra le righe, situazioni che per motivi diversi potrebbero trovare in un addio nel mercato di gennaio una soluzione positiva per le parti in causa o almeno per una di queste.

Non bidoni di cui disfarsi, dunque, ma situazioni in cui lasciarsi potrebbe avere un risvolto costruttivo. Vediamo quali potrebbero essere gli addii da non scongiurare:

1. Aleksandr Kokorin

Aleksandr Kokorin
Aleksandr Kokorin / Gabriele Maltinti/GettyImages

La situazione del russo in maglia viola appare piuttosto compromessa, nonostante il desiderio di un riscatto espresso da più parti ma fin qui mai arrivato.

Non manca chi mette in dubbio la capacità di Kokorin di adattarsi al calcio italiano ma, con tutta probabilità, è utopistico immaginarlo come un vero e proprio vice-Vlahovic, come una prima punta con caratteristiche tali da fare il lavoro del serbo (anche al netto delle qualità diverse).

Sarebbe forse più utile vederlo con una prima punta accanto, situazione che in viola difficilmente avrà luogo e che potrebbe concretizzarsi con un ritorno in Russia, senza purtroppo aver lasciato il segno in A.

2. Marco Benassi

Marco Benassi
Marco Benassi / Gabriele Maltinti/GettyImages

Benassi è uno di quei giocatori che tutti gli allenatori vorrebbero avere a disposizione.

Un elemento equilibrato, che non ama sgomitare e che si è rivelato anche più versatile del previsto: Italiano, infatti, lo ha schierato come terzino destro in questa stagione, in situazione d'emergenza.

Superfluo dire però come l'ex Toro sia sprecato in difesa e come la concorrenza di Bonaventura, Duncan, Maleh e Castrovilli sia dura da superare: un addio nel mercato di gennaio potrebbe regalare al giocatore lo spazio che merita, nel suo ruolo di mezzala.

3. Sofyan Amrabat

Sofyan Amrabat
Sofyan Amrabat / Gabriele Maltinti/GettyImages

Un caso particolarmente spinoso quello di Amrabat, sia per il valore assoluto del giocatore che per un mero discorso di collocazione tattica.

Arrivato in viola tra mille attese, e con un esborso importante, l'ex Verona e pupillo di Commisso viene utilizzato come terminale basso al posto di Torreira e Pulgar ma, rispetto ai due appena citati, appare forse meno congeniale al gioco di Italiano.

Al contempo come mezzala la concorrenza è folta e le caratteristiche sono troppo diverse da ciò che cerca il tecnico: di fronte alla giusta offerta un addio potrebbe dunque servire a tutti, pur con qualche rimpianto.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit