Quanto piace l'idea Superlega ai tifosi?

Chiara Manetti
Apr 19, 2021, 12:28 PM GMT+2
La Superlega è nata con 12 prestigiosi club che hanno già aderito al progetto
La Superlega è nata con 12 prestigiosi club che hanno già aderito al progetto / Gareth Copley/Getty Images
facebooktwitterreddit

La Superlega è ormai una realtà. Dodici squadre dei maggiori campionati europei hanno aderito alla costruzione di un campionato elitario. Tra le società di Serie A troviamo Inter, Milan e Juventus. In Premier, invece, Manchester City, Manchester United, Arsenal, Liverpool, Chelsea e Tottenham. Per la Liga sono presenti Barcellona, Real Madrid e Atletico Madrid. Si attendono altri 3 club che completeranno il quadro dei fondatori. A questi si aggiungeranno altre 5 squadre sulla base dei risultati conseguiti nella stagione precedente. Il format prevede due gironi da 10 squadre, con le prime quattro che si classificheranno direttamente alla fase successiva. Con la formula dell’andata e del ritorno, si giungerà poi alla finale giocata in gara secca in campo neutro.

Il mondo del calcio è stato profondamente scosso da questa notizia, tanto che si prevedono degli scontri duri tra i club fondatori e la UEFA, la FIFA e i campionati nazionali. La minaccia dell’esclusione si fa sempre più vicina per le squadre della Superlega. A sua volta tra i tifosi si è alzato un polverone. Su Twitter sono comparsi migliaia e migliaia di post con #SuperLeague, sia a favore che non. La maggior parte dei tifosi si è scagliato contro la nascita di questo campionato, definendola "la morte del calcio" o "la cosa più antisportiva che esista e che va contro tutti i principi dello sport".

Altri, invece, hanno accusato i club fondatori della Superlega di essere più interessati ai soldi che ai propri tifosi, tanto da uccidere la loro passione e da tradire la stessa essenza popolare del calcio. In questo modo verrebbero cancellate la meritocrazia, la magia delle sfide da mille e una notte e delle vittorie impossibili.

Altri, semplicemente, commentano tristemente e con un pizzico di rabbia la Superlega. E per alcuni tifosi, invece, potrebbe pure decretare il momento in cui abbandoneranno il calcio per sempre. C'è chi la vede anche come l'egoismo delle squadre fondatrici nel voler creare una competizione che non solo li riempie le tasche, ma dove possono fare quello che vogliono. Come i bambini che fanno i capricci.

Pure alcuni tifosi delle squadre fondatori si sono espressi a sfavore della nascita della Superlega di calcio.

Ma c'è, invece, tra di loro chi la prende con ironia e cerca di sdrammatizzare la tensione che questa notizia ha creato nel mondo del calcio.

Dall'altro lato ci sono quelli che sostengono questa nuova lega. I più cauti ci vanno con i piedi di piombo: per una buona riuscita di questo nuovo progetto, serve un'ottima organizzazione. Inoltre c'è chi chiede di non giudicare la Superlega se prima non si hanno tutte le informazioni a riguardo.

Infine, alcuni di quelli a favore la ritengono una buona idea anche alla luce di quello che hanno combinato negli anni i vari organi calcistici (tra cui UEFA, FIFA e le varie leghe nazionali) scagliandosi in accuse contro di loro.

facebooktwitterreddit