Nazionale

Quanti giocatori delle Under 21 europee giocano in massima serie? L'analisi

Matteo Baldini
Esultanza degli Azzurrini
Esultanza degli Azzurrini / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

In un momento di fisiologica malinconia, con annessa aria di crisi più o meno pretestuosa, il calcio italiano si trova sorprendentemente (di nuovo) a interrogarsi sulle cause profonde e sulle radici di una nuova spedizione ai Mondiali spenta ancor prima di nascere, si trova a ragionare sulle rotte da correggere e sulle potenziali ricette per dare spinta al movimento calcistico nostrano.

Una ricerca che parte spesso da lontano e affonda poi nelle serie inferiori e nelle prospettive future legate a doppio filo anche alle Nazionali azzurre giovanili, a partire ovviamente dell'Under 21 di Nicolato. Proprio quest'ultimo ha recentemente fatto presente, non senza delusione, la carenza di giovani italiani impegnati con continuità in Serie A, con tanto di necessità - paventata dal selezionatore - di dover andare poi a pescare in Serie C pur di trovare in futuro elementi per comporre la rosa.

Montenegro U21 v Italy U21 - UEFA European Under-21 Championship Qualifier
Nicolato / Filip Filipovic/GettyImages

In un contesto di processo generalizzato, in cui si finisce per dar credito anche al luogo comune più in voga pur di attaccare il sistema calcio in relazione alla mancata qualificazione a Qatar 22, occorre pesare ogni critica e ogni appunto in modo ancor più attento: occorre provare a capire quanto tale frustrazione, quella espressa da Nicolato, sia attinente ai fatti e al panorama effettivo delle altre Under 21 europee più importanti (più titolate, sì, ma anche legate alle Nazionali più prestigiose).

Proviamo dunque a capire quanti elementi delle Under 21 di Italia, Spagna, Portogallo, Germania, Inghilterra e Francia giochino in massima serie (a prescindere dal Paese) e quanti siano invece impegnati nelle leghe inferiori. Al contempo cerchiamo di capire se i giocatori impiegati in massima divisone siano a tutti gli effetti titolari o meri comprimari, schierati solo per qualche sprazzo di partita o negli impegni meno rilevanti.

Italia Under 21: quanti giocatori militano in massima serie? Quanti titolari?

Soffermiamoci innanzitutto sugli Azzurrini impegnati nel percorso di qualificazione agli Europei del 2023 e reduci dal successo sulla Bosnia (con primo gol di Rovella in azzurro). I giocatori del gruppo attuale di Nicolato che militano in Serie A sono nello specifico: Lovato, Viti, Udogie, Parisi, Bellanova, Ricci, Rovella, Portanova, Bove, Vignato, Cancellieri e Yeboah. Parliamo di 12 giocatori in totale. Ci riferiamo soltanto ai calciatori che, al di là della formula, siano attualmente protagonisti nella massima serie: non includiamo dunque gli elementi (come Carnesecchi o Fagioli) di proprietà di club di Serie A ma ora in prestito nel campionato cadetto.

Osserviamo adesso quanto i giocatori in questione siano elementi rilevanti, come minutaggio, all'interno delle rispettive squadre: Lovato e Bellanova, al Cagliari, possono vantare i gradi di titolare così come Udogie all'Udinese, con tanto di prestigiosi accostamenti di mercato. Parisi, con l'Empoli, ha iniziato a giocare dall'inizio con continuità dopo essere partito come seconda linea, il compagno di squadra Viti è stato titolare 13 volte su 30 partite (2 volte in campo da subentrato). Per Portanova vale il discorso fatto con Parisi, la titolarità è divenuta realtà di recente: fino a fine novembre non aveva collezionato minuti in campo mentre nelle ultime 15 partite è sceso sempre in campo, 11 volte dal primo minuto. Il compagno di squadra genoano Rovella, in gol contro la Bosnia Under 21, ha fatto il percorso inverso: sempre in campo fino a dicembre, bloccato poi da problemi fisici e dalle scelte dei tecnici che si sono succeduti in rossoblù.

Sempre in casa Genoa troviamo Yeboah, arrivato nel mercato invernale e fin qui sempre in campo: 9 presenze per lui, 7 da titolare, e caccia al primo gol in Serie A ancora in corso. Ben diverso il discorso per Bove, Vignato e Cancellieri: il giallorosso ha colpito positivamente Mourinho ma fin qui ha raccolto 47 minuti in A, distribuiti su 9 presenze (quindi brevi spezzoni finali perlopiù). Vignato, nel Bologna, ha collezionato 22 presenze ma di queste soltanto 3 da titolare: i minuti raccolti in totale sono fin qui 539 e la titolarità appare una chimera. Infine c'è Cancellieri: gran gol a Empoli ma appena 192 minuti complessivi in campo col suo Hellas. La situazione è discreta dunque in difesa e a centrocampo, molto meno rosea invece in attacco. Si sottolinea poi, situazione diversa rispetto ad altre Under 21, l'assenza di Azzurrini protagonisti in importanti campionati esteri.

Edoardo Bove
Bove esulta dopo il gol / Silvia Lore/GettyImages

Germania Under 21: quanti giocatori militano in massima serie? Quanti titolari?

Spostiamoci adesso in Germania, Nazionale Under 21 campione europea in carica (vittoriosa sul Portogallo in finale agli Europei chiusi lo scorso giugno) e dunque meritevole di particolare attenzione. L'elenco dei giocatori dell'Under 21 tedesca e impegnati in massima serie comprende: Atubolu, Mantl, Muller, Kotchap, Dardai, Bauer, Bisseck, Jakel, Katterbach, Asta, Stiller, Martel, Tillman, Nmecha, Thielmann, Knauff, Leweling e Burkardt. Parliamo dunque di 18 giocatori complessivi, numero già in sé superiore rispetto a quello degli Azzurrini (12, come detto in precedenza).

Soffermandoci sui portieri notiamo come tra Atubolu, Mantl e Muller nessuno sia titolare nella propria squadra di club: solo Mantl, tra questi, ha raccolto una presenza in campo nella stagione in corso (col RB Salisburgo, in Austria). Passiamo ai tanti difensori dell'Under 21 tedesca impegnati in massima serie: Kotchap ha raccolto 16 presenze da titolare nel Bochum, Dardai è stato titolare nell'Hertha quando le condizioni fisiche glielo hanno permesso (fermato da problemi alla caviglia), la titolarità di Bauer col Greuther Furth è rimasta solida fino a fine dicembre, con successiva battuta d'arresto (ha comunque raccolto 15 presenze dal primo minuto, 1423 minuti totali), Bisseck è inamovibile al cento della difesa dell'Aarhus così come Jakel è un punto fermo in Belgio nell'Oostende, Ketterbach è diventato titolare col passaggio al Basilea (8 su 9 in campo per 90 minuti), mentre Asta è di fatto quello meno utilizzato (368 minuti col Greuther Furth, solo 4 partite da titolare).

Ansgar Knauff, Jonathan Burkardt
Knauff e Burkardt / Christof Koepsel/GettyImages

A centrocampo il 2001 Angelo Stiller ha collezionato 1173 minuti con l'Hoffenheim, distribuiti su 20 presenze (12 dall'inizio), Eric Martel è titolarissimo nell'Austria Vienna (il più utilizzato tra i giocatori di movimento), Nmecha e Tillman dal canto loro sono rincalzi nel Wolfsburg e nel Bayern Monaco. Infine l'attacco: Thielmann ha collezionato ben 24 presenze ma solo 8 dall'inizio col Colonia, risultando un'arma a partita in corso, Knauff è divenuto titolare col passaggio dal Dortmund all'Eintracht, Leweling è titolare fisso nel Greuther Feurth (irrinunciabile da novembre in poi) e Burkardt è inamovibile nell'attacco del Mainz (terzo giocatore di movimento più utilizzato della rosa). Sia in termini assoluti che pensando al minutaggio raccolto, dunque, la situazione tedesca avvalora quanto affermato da Nicolato rispetto alla realtà italiana (più deficitaria).

Spagna Under 21: quanti giocatori militano in massima serie? Quanti titolari?

Il panorama spagnolo presenta ovvie differenze rispetto a quello italiano, peculiarità legate alla folta presenza di squadre B su cui i club più importanti possono contare per valorizzare i giovani in rampa di lancio e per dargli minutaggio nel calcio professionistico (e non solo a livello giovanile). I giocatori dell'Under 21 spagnola che militano in massima serie sono ben 19: Garcia, Roman, Torrente, Chust, Pacheco, Manu Sanchez, Sergio Gomez, Miranda, Blanco, Gonzalez, Vencedor, Turrientes, Rodri Sanchez, Navarro, Bryan Gil, Nico Williams, Ruiz, Lobete e Karrikaburu. Al netto del ruolo delle squadre B, certo rilevante e del resto citato spesso anche in Italia come esempio da provare a seguire, si sottolineano qui le presenze e il minutaggio raccolto dai giocatori nella Liga o in altri campionati maggiori.

I portieri Garcia e Roman hanno collezionato entrambi 2 presenze nella Liga, con Espanyol e Maiorca, mentre in difesa è abbondante l'elenco dei giocatori che militano nella serie maggiore: Torrente è ormai titolare nel Granada, da fine novembre, Chust è diventato un punto fermo da gennaio nella difesa del Cadice, Pacheco è aggregato stabilmente nella prima squadra della Real Sociedad (solo 368 però i minuti nella Liga), Manu Sanchez dal canto proprio ha collezionato ben 20 presenze nell'Osasuna, appartenendo in sostanza al giro dei titolari. Un capitolo a parte lo merita Sergio Gomez dell'Anderlecht, in campo in ogni singola partita del club belga e del tutto inamovibile, secondo giocatore di movimento più utilizzato della rosa. Miranda del Betis, infine, si sta rivelando di fatto un rincalzo in campionato (8 presenze da titolare) e un titolare in Europa League (6 presenze su 10 dal primo minuto). Valutiamo poi i centrocampisti iberici dell'Under 21, con giocatori impegnati anche in big assolute: Blanco ha collezionato appena 36 minuti stagionali col Real, tra Liga e Champions, mentre Nico Gonzalez del Barcellona ha saputo convincere Xavi e scendere in campo con continuità tra Liga (11 presenze da titolare, 13 da subentrante) e coppe europee.

Nico Gonzalez
Nico Gonzalez / David Ramos/GettyImages

Ancor più centrale il ruolo di Vencedor con la Real Sociedad, ben 23 presenze da titolare e pochissime assenze dovute soltanto a problemi fisici, non dunque a scelte tecniche. Turrientes, suo compagno di squadra, fa spola tra prima squadra (8 presenze nella Liga) e squadra B, Rodri Sanchez si sta rivelando un buon rincalzo nel Betis, così come Navarro nella Real Sociedad (alternandosi come Turrientes con la squadra B). Passando ai giocatori più offensivi vediamo come Bryan Gil sia divenuto titolare dopo il passaggio al Valencia dal Tottenham, con Nico Williams che dal canto proprio entra sistematicamente nella ripresa nell'Athletic (20 volte come arma a partita in corso, 6 da titolare). Karrikaburu deve ancora trovare spazio nella Liga con la Real Sociedad mentre il compagno di squadra Lobete ha collezionato 2 gol in 274 minuti, palesando un'ottima media gol. Abel Ruiz, infine, ha messo da parte un buon numero di presenze gol Braga tra campionato (21 presenze) ed Europa League (8 presenze). Soprattutto in difesa e a centrocampo vediamo dunque come il panorama sia incoraggiante, con tante presenze anche in realtà importanti (Barcellona, Real Sociedad o Anderlecht).

Inghilterra Under 21: quanti giocatori militano in massima serie? Quanti titolari?

I numeri dei giocatori dell'Under 21 inglese attualmente impegnati in squadre di massima serie ricalcano invece quanto accade in Italia: Green, Cresswell, Thomas, Livramento, Lamptey, Johnson, Jones, Ramsey, Gomes, Gordon, Elliott e Madueke. Parliamo quindi di 12 elementi, situazione di partenza identica a quella dell'Under 21 allenata da Nicolato. Il portiere Green, classe 2000, ha iniziato la stagione da titolare nel Saint Etienne, venendo poi scalzato ma collezionando comunque 15 presenze in Ligue 1, bottino non irrilevante per un giovane estremo difensore.

Passando alla difesa troviamo Cresswell del Leeds (5 presenze in Premier, 138 minuti), un Luke Thomas in grado di divenire di fatto titolare nel Leicester da novembre, così come Livramento è un punto fermo del Southampton (come terzino destro). Lamptey del Brighton e Johnson del West Ham, dal canto loro, hanno raccolto un buon numero di presenze in Premier, rivelandosi entrambi nel giro dei titolari (pur senza essere inamovibili). Un buon novero dunque di titolari tra i difensori, impegnati con continuità nelle rispettive squadre. A metà campo Ramsey è protagonista con la maglia dell'Aston Villa, ben 23 presenze da titolare condite da 6 gol, Angel Gomes è un buon rincalzo in Ligue 1 nel Lille e Gordon è pienamente nel giro dei titolari dell'Everton.

Harvey Elliott
Harvey Elliott / Matthew Ashton - AMA/GettyImages

Elliott del Liverpool era partito col piede giusto, agli ordini di Klopp, salvo poi doversi fermare per un grave infortunio mentre, a chiudere, abbiamo un Madueke capace di ritagliarsi un buono spazio in Eredivisie col PSV nonostante un infortunio che lo ha tenuto fuori a lungo (13 presenze e 3 gol per lui). Superficialmente i numeri ricalcano quelli dell'Under 21 italiana, dunque, ma analizzando il minutaggio dei giocatori (e le squadre in cui militano) notiamo segnali più incoraggianti e più elementi responsabilizzati, titolari a tutti gli effetti.

Portogallo Under 21: quanti giocatori militano in massima serie? Quanti titolari?

Molto ricco il panorama dei giocatori dell'Under 21 portoghese in forza in club di prima divisione, ben 18 giocatori: Quaresma, Rodrigues, Penetra, Vital, Joao Mario, Tavares, Almeida, Bernardo, Dantas, Folha, Conceicao, Vieira, Sousa, Tiago Araujo, Borges, Ramos, Fabio Silva ed Henrique Araujo. Partiamo dalla difesa: Quaresma è partito da titolare col Tondela, arretrando poi nelle gerarchie ma collezionando comunque 20 presenze totali, il 2001 Rodrigues è un rincalzo nel Braga ma può vantare già 2 presenze da titolare in Europa League, Penetra dal canto proprio è titolare fisso al centro della difesa del Famalicao (anche capitano in due occasioni).

Non è da meno Joao Mario, nel giro dei titolari con una maglia prestigiosa come quella del Porto, già forte di presenze a livello europeo. Almeida ha collezionato 19 presenze col Tondela, Vital sta trovando sempre più spazio da titolare nell'Estoril e Tavares è un utile rincalzo nel Basilea (con 9 presenze dall'inizio). A centrocampo non mancano elementi in forza alle big: Bernardo ha iniziato a giocare con continuità nel Benfica da gennaio, Folha sta ancora aspettando la propria occasione nel Porto mentre, sempre nel Porto, il 2000 Vieira ha collezionato l'impressionante numero di 11 assist in 21 presenze (10 da titolare). Non finisce qui: anche il figlio del tecnico Conceicao, Francisco, ha approfittato dello spazio a disposizione nel Porto con 2 gol nei 334 minuti concessi in campo.

Da sottolineare positivamente la stagione di Sousa col Belenenses, ben 22 presenze da titolare, mentre ha collezionato 20 presenze col Tondela (11 dal primo minuto). Spostandoci sui giocatori d'attacco troviamo Araujo, poco utilizzato dall'Arouca (appena 365 minuti toali), Borges del Porto (solo 8 minuti in prima squadra) ed Henrique Araujo (capace di andare in gol col Benfica nonostante i soli 55 minuti in campo). Da sottolineare, sempre nel Benfica, la grande stagione di Ramos: ben 7 i gol messi a segno nelle ultime 13 partite e momento d'oro per un 2001 in grado di scalare le gerarchie offensive. Infine citiamo Fabio Silva del Wolverhampton, appena 252 minuti per lui nella Premier League in corso. In attacco spicca il solo Ramos ma negli altri reparti abbondano i giocatori in grado di ritagliarsi uno spazio anche importante e di trovare un buon minutaggio.

Goncalo Ramos
Ramos del Benfica / Gualter Fatia/GettyImages

Francia Under 21: quanti giocatori militano in massima serie? Quanti titolari?

Chiudiamo con l'Under 21 francese questo giro d'Europa, per capire quanti giovani delle diverse Nazionali giochino già ad alto livello. Nei transalpini sono ben 19 i giocatori attualmente in forza in club di prima divisione, in Ligue 1 dunque ma non solo (abbiamo peraltro anche un protagonista della nostra Serie A). Si tratta nello specifico di Dietsch, Badiashile, Lukeba, Omari, Truffert, Larouce, Kalulu, Gusto, Thuram, Chotard, Camavinga, Caqueret, Olise, Le Fée, Diop, Adli, Gouiri, Rutter e Kalimuendo. Il portiere Dietsch è titolare del Seraing, prima divisione belga, mentre in difesa come detto non manca un giocatore che milita in Italia: Kalulu ha collezionato fin qui 20 presenze nel Milan (13 da titolare).

Omari è un punto fermo assoluto nel Rennes e il suo compagno di squadra Truffert è entrato nel giro dei titolari da fine novembre (10 da titolare, 11 da subentrante). Badiashile del Monaco è rimasto fuori per 10 partite a causa di un infortunio ma è subito tornato al suo posto (12 le presenze da titolare), Lukeba del Lione è ormai titolare fisso da 14 partite e ha scalato le gerarchie, Larouci del Troyes è tornato in campo da poco e si è ripreso il posto dopo un lungo stop, infine il 2003 Gusto del Lione è stabilmente nel giro dei titolari da fine novembre (ben 13 presenze da titolare e 9 da subentrante). Passiamo a centrocampo e troviamo una panoramica ancor più intrigante: ben 28 le presenze per Thuram nel Nizza (15 da titolare), Chotard è inamovibile nel Montpellier (27 da titolare), Camavinga lavora per diventare un futuro perno del Real Madrid (già 5 presenze in Champions per lui), Caqueret è già un punto fermo del Lione a metà campo mentre Le Fée e Olise (con Lorient e Crystal Palace) sono nel giro dei titolari pur non essendo inamovibili.

FBL-ITA-SERIEA-GENOA-AC MILAN
Kalulu in rossonero / FILIPPO MONTEFORTE/GettyImages

Chiudiamo con l'attacco: ottimo rendimento per Diop col Monaco (27 presenze, 6 gol e 5 assist), Adli si sta ritagliando un buon minutaggio nel Leverkusen e ha collezionato 6 presenze da titolare anche in Europa League, Gouri è una delle stelle del Nizza (10 gol e 7 assist in 29 presenze nella Ligue 1 in corso), Rutter ha già trovato 6 gol e 4 assist con l'Hoffenheim pur non essendo titolare fisso e Kalimuendo ha segnato 7 gol in 25 presenze in Ligue 1col Lens. Il caso francese, alla luce dei numeri elencati, è tra i più eclatanti: tanti i giocatori dell'Under 21 in forza in prime divisioni e, soprattutto, un alto numero di titolari in squadre di primo piano (protagoniste anche in Europa). Una conferma in più di quanto le dichiarazioni di Nicolato si dimostrino attinenti alla realtà, tutt'altro che pretestuose.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit