Premier League, il Liverpool è campione dopo 30 anni: decisiva Chelsea-City 2-1

Willian
Chelsea FC v Manchester City - Premier League | Julian Finney/Getty Images

Il Liverpool di Klopp aspetta da tempo la certezza di poter festeggiare il titolo di campione d'Inghilterra. Una matematica certezza che passa da un campo diverso da quello dei Reds: il Chelsea è chiamato a fermare il Manchester City, dando così il via libera a Klopp e ai suoi verso la conquista del primo posto.

Jurgen Klopp
Liverpool FC v AFC Bournemouth - Premier League | Jan Kruger/Getty Images

E i Blues rispondono in toto alle attese del Liverpool: il gol di Pulisic sul finire del primo tempo non fa esultare solo Lampard, dunque, e il suo Chelsea desideroso di tenere a bada le inseguitrici in ottica Champions. Nella ripresa il City è chiamato a reagire, andando a conquistare l'intera posta in palio per togliere almeno per il momento al Liverpool la gioia di un titolo vinto a sette giornate dal termine del campionato.

Pep Guardiola
Chelsea FC v Manchester City - Premier League | Julian Finney/Getty Images

Ci pensa De Bruyne a ridare speranza ai Citizens, un gol vano però a causa del fallo di mano di Fernandinho a poco più di dieci minuti dal termine: rigore ed espulsione ravvisati dal VAR, Willian va sul dischetto e riporta in vantaggio il Chelsea. L'inferiorità numerica e il distacco abissale dal Liverpool in classifica spengono ogni velleità e ogni motivazione degli uomini di Guardiola: il Chelsea consolida il suo quarto posto, il Liverpool ringrazia ed è campione d'Inghilterra dopo 30 anni di attesa.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!