Calcio estero

Premier League al 100%, porte chiuse in Bundesliga: le capienze degli stadi in Europa

Andrea Gigante
Premier League
Premier League / Catherine Ivill/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dal prossimo weekend, la Serie A tornerà a giocare davanti a 5mila spettatori. La decisione di ridurre ulteriormente la capienza massima degli stadi, provocando ingenti danni economici ai club, è stata presa dalla Lega Calcio per prevenire i contagi da Covid-19.

Ma com'è la situazione negli altri campionati europei?

Premier League

Nonostante l'aumento delle positività, la Federcalcio inglese continua a mantenere gli stadi aperti con la capienza al 100%. Come riferisce la Gazzetta dello Sport, per accedere agli impianti c'è bisogno di una certificazione di avvenuta vaccinazione (tipo Green Pass) e di un test antigenico negativo effettuato nelle 48 ore precedenti alla partita. I tifosi devono iscriversi sul sito del proprio club, ma i controlli vengono effettuati solo a campione sugli spalti.

Bundesliga

Fans Watch EURO 2020 Match France v Germany In Munich
L'Allianz Arena / Leonhard Simon/GettyImages

Discorso diametralmente opposto per la Bundesliga, dove le porte degli stadi sono chiuse ormai dallo scorso 28 dicembre. Il neo cancelliere Olaf Scholz ha confermato la decisione presa da Angela Merkel e già prima di Natale aveva annunciato la misura, valida per tutte le regioni.

LaLiga e Ligue 1

In Spagna e Francia la situazione è in parte simile a quella italiana. Ne LaLiga, la capienza è stata a lungo sul 100%, ma l'aumentare dei contagi ha portato il Governo a ridurre prima al 75% e ora addirittura al 50%.

In Ligue 1, soltanto 5mila persone possono sedersi sugli spalti, ma nell’ambito dell’iter di approvazione del nuovo super green pass, è stato però adottato dai deputati un emendamento che permette un accesso in proporzione alla capacità dello stadio in questione.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit