Opinioni

Pecchia non guiderà la Cremonese in Serie A: i profili ideali per sostituirlo

Matteo Baldini
Fabio Pecchia
Fabio Pecchia / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

La direzione naturale di una favola sportiva, come c'insegna l'esperienza, è quella di un giusto e meritato riconoscimento per chi è riuscito a costruire un'impresa, a renderla reale: pur senza conferme decise sembrava dunque logico immaginare che il ritorno della Cremonese in Serie A avesse luogo con Fabio Pecchia in panchina, una convinzione che si è però sgretolata questa mattina in seguito alla lettera con cui lo stesso Pecchia ha annunciato l'addio ai grigiorossi dopo la cavalcata che ha portato alla promozione diretta dalla B.

"C’è un momento, nella vita di ognuno di noi, dove si rende necessario ascoltare se stessi a fondo e scegliere: facendolo anche quando la decisione presa, comunque difficile, può apparire inaspettata. Ho deciso di lasciare la Cremonese e lo faccio con serenità e gratitudine", parole inattese che pongono davanti a un quesito non di poco conto: chi guiderà la formazione lombarda nella sua prima stagione in A dopo ben 26 anni. Vediamo dunque nomi potenzialmente validi, anche se semplici suggestioni, per il prossimo futuro della panchina della Cremonese, in un momento storico per il club.

1. Paolo Zanetti

Paolo Zanetti
Paolo Zanetti / Maurizio Lagana/GettyImages

Quello di Zanetti è uno dei nomi presi in considerazione questa mattina da calciomercato.com, valutando la necessità di sostituire Pecchia. Un profilo senz'altro intrigante, finito nell'occhio del ciclone per il crollo del Venezia nel girone di ritorno ma capace di dar vita all'impresa promozione e a un inizio incoraggiante di stagione. L'occasione in grigiorosso potrebbe rappresentare una chance di rilancio per un tecnico che non merita di restare a lungo senza una panchina.

2. Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi
Pippo Inzaghi / Giuseppe Cottini/GettyImages

Pippo Inzaghi è il secondo dei candidati presi in considerazione da calciomercato.com per il futuro della panchina cremonese. L'ex bomber del Milan ha visto interrompersi a fine marzo l'esperienza al Brescia ed è alla ricerca di una nuova pista per ripartire, la Cremonese gli darebbe modo di tornare a guidare una squadra di Serie A dopo un anno dalla fine dell'esperienza come tecnico del Benevento.

3. Andrea Pirlo

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo / Matthew Ashton - AMA/GettyImages

Passiamo alle mere suggestioni e di certo a una di quelle in grado di intrigare, almeno sulla carta. Il percorso di Pirlo come tecnico si è fin qui limitato all'esperienza di un anno alla guida della Juve, con un quarto posto e un successo in Coppa Italia messo in bacheca. Al di là del peso di un nome come quello di Pirlo appare senz'altro stimolante l'idea di un nuovo connubio con Fagioli, giocatore lanciato proprio da Pirlo in prima squadra e spesso accostato all'ex regista di Juve e Nazionale.

4. Enzo Maresca

Enzo Maresca
Enzo Maresca / Nicolò Campo/GettyImages

Un'altra soluzione affatto conservativa, tutt'altro, così come quelle prese in considerazione fin qui. L'ex tecnico del Parma, a dire il vero ancora sotto contratto coi Ducali, è stato recentemente accostato al Palermo (nell'ottica del passaggio dei rosanero al City Football Group) ma l'idea di un'esperienza in Serie A - la prima - potrebbe senz'altro cambiare le carte in tavola. Sarebbe un profilo in grado di attirare decisamente la curiosità di tifosi e addetti ai lavori, per il credito acquisito in Inghilterra (tra West Ham e City) e per le idee tattiche ambiziose.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit