Primo Piano

Le sorprese in vetta nei 5 principali campionati europei

Francesco Castorani
Le sorprese nei principali campionati europei
Le sorprese nei principali campionati europei / 90min
facebooktwitterreddit

Dopo tre o quattro giornate ogni campionato ha la sua sorpresa. Sì, ci sono ovviamente anche PSG, Real Madrid, Manchester City, Bayern Monaco, Milan e altre lì vicino. Tuttavia in Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga e Ligue 1, alcune squadre hanno attirato l'attenzione con un inizio super e una posizione di classifica che normalmente non gli appartiene.

Tra queste, tre parteciperanno alla prossima Europa League e due non si sono nemmeno qualificate alle Coppe europee nella precedente stagione. Qual è secondo voi la sorpresa più grande?

Premier League - Arsenal, 12 punti

Gabriel Magalhaes, Martin Odegaard
Arsenal / Eddie Keogh/GettyImages

Un cammino praticamente perfetto dalla prima uscita del precampionato, datata 2 luglio, ad oggi. L'Arsenal di Mikel Arteta è a punteggio pieno in Premier League dopo aver battuto Crystal Palace, Leicester, Bournemouth e Fulham. Nel derby contro i londinesi sembrava potesse arrivare il primo stop per i gunners, che invece sono stati in grado di ribaltare l'iniziale svantaggio targato Mitrovic, con capitan Odegaard e Gabriel. Un inizio da sogno per Arteta, ma, come sempre nel caso dell'Arsenal, la domanda da porsi è "quanto durerà?".

Liga - Real Betis, 9 punti

Borja Iglesias
La Liga / Quality Sport Images/GettyImages

Sorteggiata come terza nel girone di Europa League della Roma, il Real Betis ha raccolto le attenzioni di tutta la Spagna. Con ogni probabilità non sarà una rivale nè del Real Madrid nè del Barcellona per la vittoria della Liga, ma intanto i 9 punti in tre giornate mandano un messaggio chiaro alle altre pretendenti per un posto in Champions League. Il Siviglia ha iniziato in modo disastroso, l'Atletico anche, riusciranno i Beticos a strappare un posto tra le prime 4 in questa stagione?

Serie A - Torino, 7 punti

Nemanja Radonjic
Torino / Alessandro Sabattini/GettyImages

Tra le più inaspettate c'è sicuramente il Torino di Ivan Juric. 7 punti in classifica come Napoli, Milan, Lazio, Atalanta e Roma, più di Inter e Juventus, e una partenza che nella piazza granata non si vedeva da anni. Un'estate turbolenta sul mercato, la lite Vagnati-Juric finita sui social, gli addii di due pilastri come Bremer e Belotti. Il temporale sembra passato a Torino, ora c'è il sole e l'ultima vittoria a Cremona è arrivata proprio dal mercato grazie alle reti di Nikola Vlasic e Nemanja Radonjic.

Bundesliga - Union Berlino, 10 punti

Janik Haberer
Union Berlino / Christof Koepsel/GettyImages

Tre gol all'Hertha all'esordio, il pareggio a reti bianche con il Mainz, la vittoria casalinga sul Lipsia e il capolavoro contro lo Schalke 04 (6 gol in trasferta). Che l'Union Berlino facesse sul serio dopo la prima partecipazione alla Bundesliga (2019-20) si era capito quasi subito. Una salvezza tranquilla, poi il settimo posto e la qualificazione alla Conference, nella precedente stagione un ulteriore miglioramento: la quinta piazza e un posto in Europa League. Dove può arrivare questo Union dopo una partenza così?

Ligue 1 - Lens, 10 punti

RC Lens v Stade Rennais - Ligue 1
Lens / Jean Catuffe/GettyImages

Dopo la promozione nel 2020 il Lens si è piazzato due volte al settimo posto, ma la vittoria della Coppa da parte del Nantes nella precedente stagione gli ha tolto la possibilità di disputare la Conference League. I giallorossi non ne hanno risentito e sono subito partiti forte. 10 punti contro Brest, Monaco, Rennes e Ajaccio. L'asticella, dopo due stagioni nella settima piazza e un inizio così importante, si è inevitabilmente alzata.

facebooktwitterreddit