La Liga

Il disastroso inizio del Siviglia e le richieste di Monchi ai tifosi

Francesco Castorani
UD Almeria v Sevilla FC - LaLiga Santander
UD Almeria v Sevilla FC - LaLiga Santander / Quality Sport Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Siviglia, Lopetegui e Monchi non navigano in acque tranquille. Dopo aver naufragato a Pamplona contro l'Osasuna nell'esordio stagionale, la nave guidata dal tecnico basco e dal dirigente ex Roma è collassata sulle spiagge di Almeria. Il derby andaluso è finito con la vittoria dei padroni di casa nel Power Horse Stadium e le critiche dei tifosi sevillistas arrivati ad Almeria per sostenere i rojiblancos.

Un punto: due sconfitte contro Almeria e Osasuna e il pareggio casalingo contro il Valladolid. Troppo poco considerando il valore delle avversarie (due erano neopromosse) e nonostante un mercato che ha indebolito gli andalusi. Al fischio finale della gara di ieri, i più di 500 tifosi del Siviglia hanno contestato il gruppo, mettendo nel mirino anche il tecnico basco Julen Lopetegui e chiedendo le sue dimissioni. Sotto il settore si è avvicinato Monchi, il quale, nonostante le critiche, gode ancora di un certo rispetto della piazza, e ha provato a placare gli animi della aficion.

"Dobbiamo avere un po' più di fiducia. Se non camminiamo uniti, non ce la faremo. Non sono uno nuovo, abbiamo vinto ciò che abbiamo vinto, abbiamo festeggiato insieme... e ora ne usciremo. Nessuno voleva questo, ma posso ricordarvi molti momenti peggiori rispetto a questo. molti di voi sono giovani e posso assicurarvi che questo momento passerà. L'unica cosa che vi chiedo e il vostro sostegno perché tutti dobbiamo remare nella stessa direzione. Andiamo dalla stessa parte e ce la faremo sicuramente"

Monchi ai tifosi in trasferta
Ramon Rodriguez Verdejo “Monchi”
UD Almeria v Sevilla FC - LaLiga Santander / Quality Sport Images/GettyImages

Un'aperta richiesta di fiducia dopo il peggior inizio in Liga degli ultimi 40 anni. Il rischio di metterci la faccia e portare tutta la squadra a fondo con sè. Dopo aver parlato, Monchi ha chiamato i giocatori sotto il settore e insieme è stato cantato l'inno del Centenario. Un momento che sicuramente segnerà i calciatori di questo Siviglia, con la speranza di tutte le parti in causa, di riuscire a invertire subito la rotta per riportare la nave andalusa lontano dalle ultime posizioni della Liga, verso le acque che ci ha abituato dominare.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit