Liste

Le migliori 13 squadre d'Europa per punti fatti da situazione di svantaggio

Matteo Baldini
Esultanza del PSG
Esultanza del PSG / John Berry/GettyImages
facebooktwitterreddit

Uno dei segreti del successo di una squadra, degli aspetti che alla lunga premiano un gruppo, risiede senz'altro nella capacità di rivelarsi pronti a reagire alle situazioni più difficili, di esprimere tutta la resilienza del caso e di rimettersi in carreggiata dopo aver preso gol.

Poche gioie calcistiche, del resto, sono paragonabili all'elettrizzante euforia regalata da una rimonta, da un ribaltone quanto tutto sembrava indicare la strada della sconfitta.

Al contempo gli allenatori apprezzano più di ogni altra cosa la capacità di restare compatti e in partita dopo aver preso gol, senza disunirsi e prendersi d'animo: vediamo, dunque, quali sono le migliori squadre nella capacità di andare a far punti dopo una situazione di svantaggio, riferendosi ai principali campionati europei (Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga e Ligue 1).

1. Paris Saint Germain - 16 punti

Leo Messi, Neymar Jr, Mauricio Pochettino
Neymar, Pochettino e Messi / John Berry/GettyImages

Dei 45 punti fatti fin qui dal PSG ben 16 sono arrivati partendo da situazione di svantaggio: in 7 occasioni gli uomini di Pochettino sono andati sotto nel risultato e solo in una di queste hanno poi perso (unica sconfitta stagionale).

Nelle altre circostanze la reazione è stata importante: 5 vittorie e un pareggio, il tutto approfittando di un arsenale offensivo senza pari che, senza dubbio, aiuta la squadra a rimettere in piedi anche le partite iniziate col piede sbagliato. Una squadra, il PSG, che per certi versi può permettersi di partire senza forzare e di poter poi rimettere tutto in ordine lungo i novanta minuti.

2. Atalanta - 14 punti

Duvan Zapata
Esultanza nerazzurra / Emilio Andreoli/GettyImages

La prima tra le squadre italiane, che in effetti si comportano discretamente quando si tratta di reagire allo svantaggio osservando il quadro europeo, è la Dea di Gasperini.

Del resto è nota la capacità dei nerazzurri di restare sempre in partita e, con folate impressionanti, di riuscire a trovare la via del gol con facilità: 8 volte l'Atalanta è andata sotto, in 4 casi è riuscita poi a vincere, in 2 ha pareggiato e, in altre 2 circostanze, non ha fatto punti. Una capacità di restare in partita che si rivela trasversale, realizzandosi cioè sia con le big (negli scontri diretti) che contro squadre più abbordabili.

3. Inter - 13 punti

Joaquin Correa, Edin Dzeko
Correa e Dzeko / Ciancaphoto Studio/GettyImages

L'Inter campione in carica e attuale capolista della Serie A è riuscita a ottenere 13 punti ribaltando un risultato sfavorevole, risultando peraltro capace di sfruttare anche le grandi qualità dei subentranti.

Nelle 6 occasioni in cui gli uomini di Inzaghi si sono trovati a essere in svantaggio sono arrivate, in 4 occasioni, delle vittorie mentre in un caso i nerazzurri sono riusciti a trovare il pareggio.

4. Lazio - 12 punti

Maurizio Sarri, Ciro Immobile
Immobile e Sarri / Silvia Lore/GettyImages

Rispetto ad Atalanta e Inter emerge un dato interessante, che spiega del resto come i punti della Lazio siano ben inferiori a quelli di Inter e Atalanta: gli uomini di Sarri si sono trovati a inseguire, nella Serie A 2021/22, in ben 12 occasioni (su 17 partite disputate).

Nella metà dei casi non c'è stato niente da fare, Lazio sconfitta, ma in 3 casi è arrivata la vittoria e nei restanti 3 la squadra ha comunque ottenuto un punto.

5. Brest - 12 punti

FBL-FRA-LIGUE1-BREST-LENS
Il Brest esulta contro il Lens / FRED TANNEAU/GettyImages

Situazione esattamente uguale a quella biancoceleste per il Brest: la formazione di Ligue 1 è andata sotto in 12 occasioni e, proprio come la Lazio, ha vinto in 3 di queste e ha pareggiato 3 volte, perdendo le restanti 6 partite.

Al di là dell'identità di andamento dopo essere passata in svantaggio, rispetto alla Lazio, la classifica è meno lusinghiera e vede al dodicesimo posto la formazione guidata da Der Zakarian.

6. Empoli - 11 punti

Patrick Cutrone, Andrea Pinamonti
Pinamenti e Cutrone / Ivan Romano/GettyImages

L'Empoli di Andreazzoli è con tutta probabilità la sorpresa più lieta di questa Serie A, una squadra in grado di reagire anche nelle difficoltà e di ribaltare situazioni che (per una neopromossa) spesso risultano irrisolvibili.

In 12 circostanze gli azzurri si sono trovati sotto, 3 volte sono riusciti a vincere e 2 volte a pareggiare. Rimasta senz'altro nella memoria dei tifosi la vittoria in rimonta, nel finale, nel derby contro la Fiorentina al Castellani.

7. Sassuolo - 11 punti

US Sassuolo v SS Lazio - Serie A
Rimonta neroverde con la Lazio / Marco Rosi/GettyImages

Anche il Sassuolo figura tra le squadre più spesso capaci di andare a punti partendo da una situazione di svantaggio: i neroverdi di Dionisi hanno trovato la vittoria in 3 occasioni e il pareggio in 2 casi, essendosi trovati sotto in 11 partite.

Anche l'ultimo successo, quello con la Lazio al Mapei, è arrivato in rimonta, con la capacità dunque di rimettere in piedi una partita iniziata col piede sbagliato.

8. Nizza - 10 punti

FBL-FRA-LIGUE1-RENNES-NICE
Kluivert e compagni / JEAN-FRANCOIS MONIER/GettyImages

Torniamo in Ligue 1 e lasciamo le italiane, il Nizza fa parte dell'ampio novero di squadre che in 10 casi sono andate a punti pur essendosi trovate sotto.

La squadra attualmente quarta nel campionato francese si è trovata in svantaggio in 9 occasioni: 3 volte è riuscita a vincere, una a pareggiare mentre 5 volte non ha saputo rimettere in piedi la sfida.

9. Bordeaux - 10 punti

FBL-FRA-LIGUE1-TROYES-BORDEAUX
Troyes-Bordeaux / FRANCOIS NASCIMBENI/GettyImages

Restiamo in Ligue 1 ma troviamo una formazione con una classifica molto meno lusinghiera rispetto al Nizza: il Bordeaux è quindicesimo ma può comunque vantare la capacità di riagguantare qualche risultato, avendo vinto 2 partite e ottenuto 4 pareggi nelle 13 occasioni in cui si è trovato a essere in svantaggio.

10. Everton - 10 punti

Demarai Gray
Gray contro l'Arsenal / Naomi Baker/GettyImages

L'Everton di Rafa Benitez è primo tra le squadre di Premier League per punti fatti da situazione di svantaggio, unica squadra a far parte di questa classifica.

In 12 circostanze i Toffees si sono trovati a inseguire e in 3 casi sono riusciti poi a ottenere l'intera posta in palio, pareggiando invece una sola volta.

11. Real Madrid - 10 punti

Carlo Ancelotti, Vinicius Junior
Vinicius e Ancelotti / Soccrates Images/GettyImages

Il Real Madrid di Ancelotti, capolista della Liga e reduce dal successo nel derby contro l'Atletico, si comporta bene anche quando deve recuperare da situazioni di svantaggio: le Merengues si sono trovate a inseguire in 5 occasioni, trovando il successo in rimonta per 3 volte e il pareggio in un'occasione.

Soltanto con l'Espanyol, unica sconfitta in questa Liga per il Real, gli uomini di Ancelotti non sono riusciti a reagire a dovere, riuscendo solo ad accorciare le distanze.

12. Valencia - 10 punti

Cristiano Piccini
Esultanza del Valencia / Aitor Alcalde Colomer/GettyImages

Il Valencia ha collezionato lo stesso numero di punti del Real partendo da situazione di svantaggio ma si è trovato sotto in ben 10 occasioni, il doppio rispetto alla capolista.

In 2 circostanze è arrivata la vittoria, in 4 il pareggio e 4 volte, invece, la formazione di Bordalas non ha portato a casa neanche un punto.

13. Hoffenheim - 10 punti

Chris Richards, Stefan Posch
Friburgo-Hoffenheim / Simon Hofmann/GettyImages

Chiude la lista delle squadre a 10 punti ottenuti da situazione di svantaggio l'Hoffenheim, prima squadra della Bundesliga ad apparire in questa classifica.

La squadra di Sebastian Hoeness è quarta in classifica, una buona posizione costruita anche grazie alle rimonte: l'Hoffenheim è andato sotto in 9 occasioni ma in 3 circostanze è riuscito a reagire nel migliore dei modi, trovando anche la via del successo.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit