Juventus

Per la Juventus meglio il colpo Icardi o un profilo più sostenibile?

Andrea Gigante
Mauro Icardi
Mauro Icardi / John Berry/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il calciomercato invernale darà sicuramente alla Juventus l'occasione di trovare i giusti rinforzi per raddrizzare una stagione fin qui altalenante. I bianconeri si sono infatti resi protagonisti di un girone di Champions League che è andato ben oltre le aspettative; tuttavia, in Serie A sono appena al settimo posto in classifica.

Secondo le ultime voci, la dirigenza si starebbe muovendo soprattutto per trovare un nuovo attaccante da regalare a Massimiliano Allegri per rilanciare la propria squadra. Come spesso accade quando si parla di mercato, di nomi se ne stanno facendo a non finire, ma le notizie delle ultime ore parlano di un (ennesimo) ritorno di fiamma per Mauro Icardi.

Mauro Icardi
Mauro Icardi / John Berry/GettyImages

L'attaccante argentino fatica a ritagliarsi spazio in un Paris Saint-Germain così pieno di top player soprattutto in avanti e gradirebbe un ritorno in Italia, dove ha già vestito le maglie di Inter e Sampdoria.

Stiamo parlando di un bomber dalla grande esperienza internazionale e che, in quanto tale, richiederebbe un esborso significativo. Bisogna ricordare che la Juventus non sta passando un gran periodo sotto l'aspetto economico-dirigenziale: l'indagine per le plusvalenze fittizie desta più di qualche preoccupazione, mentre le casse del club risentono ancora dell'ingente investimento fatto per ingaggiare Cristiano Ronaldo, al quale si aggiungono le spese future per pagare i riscatti di Chiesa e Locatelli.

In condizioni simili ha dunque senso spendere 50/60 milioni per prendere Icardi?

In linea di principio, un giocatore di caratura internazionale garantisce il miglioramento delle prestazioni sportive e riporta entusiasmo all'interno di una piazza oggi delusa. Tuttavia, se Maurito non dovesse ambientarsi nella maniera migliore e dovesse risultare un flop, non solo la Juventus continuerebbe a faticare, ma si ritroverebbe ancora più indebitata.

Dušan Vlahović
Dušan Vlahović / Ivan Romano/GettyImages

L'unico giocatore sul quale sarebbe opportuno investire è Vlahovic. Il serbo ha annunciato di voler lasciare la Fiorentina e con il contratto in scadenza nel 2023, la Viola non potrà alzare troppo il prezzo (anche se potrebbe scatenarsi un'asta intorno al suo nome). A soli 21 anni è uno dei migliori bomber della Serie A. Non ha ancora tanta esperienza a livello internazionale, ma nel nostro campionato garantirebbe da subito grandi prestazioni.

Per il suo gioiellino Rocco Commisso spara alto e pretenderà almeno 60 milioni. Difficile che la Juve possa spingersi così in alto e dunque potrebbe anche decidere di non ritoccare il proprio pacchetto offensivo, affidandosi ancora ad Alvaro Morata.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit