Primo Piano

I 7 giocatori destinati a migliorare nella prossima stagione

Matteo Baldini
Paul Pogba
Paul Pogba / Robbie Jay Barratt - AMA/GettyImages
Presentato da
Jurassic World - Il Dominio
facebooktwitterreddit

La stagione 2021/22 si avvicina alla sua conclusione ed è dunque tempo di bilanci: un'analisi che senz'altro ci porta a valutare anche quei giocatori che, in un modo o in un altro e per ragioni diverse, hanno reso meno di quanto ci si sarebbe attesi.

Non mancano esempi di calciatori anche di prima grandezza che dovranno migliorare il proprio rendimento nel corso della prossima stagione, superando difficoltà legate spesso a infortuni e a una condizione fisica tutt'altro che ideale.

Ecco i sette giocatori che potranno fare decisamente meglio nell'arco della stagione 2022/23.

Federico Chiesa

Federico Chiesa
Chiesa / Giuseppe Bellini/GettyImages

Federico Chiesa si stava mettendo in mostra come uno degli esterni offensivi di maggiore livello nel panorama internazionale, un impatto che si è però interrotto bruscamente con l'infortunio che - già a gennaio - ha posto fine alla sua stagione.

Il nazionale azzurro sta ancora lavorando per il ritorno in campo e risulterà a tutti gli effetti come un nuovo acquisto per la Juve di Allegri, proiettandoci sulla prossima stagione.

Il tempo è assolutamente dalla sua parte e Chiesa è destinato a diventare uno dei punti fermi anche per i bianconeri del futuro e per un attacco che sarà presto orfano di Dybala.

Leroy Sané

Leroy Sane
Sané / Marvin Ibo Guengoer - GES Sportfoto/GettyImages

Giocare nel Bayern Monaco porta con sé un'ovvia dose di pressioni e aspettative, niente che Sané non sapesse prima di tornare in Germania ma, ovviamente, aspetti con cui doversi misurare.

Le voci sul possibile trasferimento non si sono fatte attendere: la permanenza nel club bavarese passa necessariamente da una presa di coscienza relativa alle aspettative del mondo Bayern nei suoi confronti.

Nagelsmann e la dirigenza sono stati chiari in questo senso: si aspettano ancora di più e di fatto sperano di veder esplodere Sané ad un livello ancora maggiore di quanto espresso fin qui.

Luis Diaz

Luis Diaz
Diaz / Chris Brunskill/Fantasista/GettyImages

Sicuramente un acquisto di grande livello per il Liverpool di Klopp.

L'impatto del colombiano sul calcio inglese è già stato degno di nota, con 6 gol messi a segno con la maglia dei Reds tra Premier e Champions League.

Si tratta però di uno di quei trasferimenti in grado di spostare ancor di più gli equilibri sia in casa Liverpool che, in senso più ampio, in Premier League. La sua prima stagione disputata per intero agli ordini di Klopp, con tanto di preparazione estiva, cioè la prossima, dovrà necessariamente dimostrare che Diaz non farà rimpiangere stelle del calibro di Mané e Salah in un futuro non troppo lontano.

Pedri

Pedri
Pedri / Soccrates Images/GettyImages

Dopo una stagione da incorniciare a livello di rendimento individuale, con un numero impressionante di partite disputate, il 2021/22 di Pedri è stato chiaramente condizionato dall'infortunio al tendine della coscia sinistra.

Al netto dei problemi fisici è dunque logico aspettare che nel corso della prossima stagione Pedri possa tornare in grande spolvero, tornando a trovare continuità e a mettere in mostra il proprio talento in mezzo al campo.

L'obiettivo del giovane blaugrana è ovviamente quello di imporsi sempre di più come una delle realtà più solide tra i centrocampisti, a livello mondiale, e di trovare posto tra i migliori del ruolo, ispirato dai grandi del passato del Barcellona.

Paul Pogba

Paul Pogba
Paul Pogba / Robbie Jay Barratt - AMA/GettyImages

Quel che appare verosimile è che Pogba possa trarre giovamento dall'imminente addio al Manchester United, realtà in cui il francese stava faticando a raggiungere i livelli toccati in passato.

Un giocatore che, al top della condizione, può fare la differenza e che nel giusto contesto può davvero dare un contributo unico, senza niente da invidiare ai migliori centrocampisti del mondo.

Dopo un eccellente inizio il francese ha fatto i conti coi soliti infortuni e, anche quando ha avuto occasione di tornare in campo, non ha trovato la continuità necessaria per lasciare il segno nella sfortunata stagione dello United.

Philippe Coutinho

Philippe Coutinho
Coutinho / Marc Atkins/GettyImages

Philippe Coutinho è tornato in Premier League.

Dopo un buco nell'acqua, come il tanto costoso quanto deludente trasferimento al Barcellona, Coutnho è tornato in modo definitivo in Inghilterra, grazie all'Aston Villa e al suo ex compagno di squadra Steven Gerrard.

Un idillio ritrovato e favorito proprio dal tecnico, ex centrocampista del Liverpool: Coutinho è tornato a mostrare ciò che è in grado di fare col pallone, dando chiari segnali di riscatto.

Romelu Lukaku

Romelu Lukaku
Lukaku / Clive Rose/GettyImages

Le cose non possono che migliorare per Lukaku, al di là di quella che sarà la sua squadra.

Il belga è tornato al Chelsea ma la situazione è stata ben lontana da quanto auspicato dall'ex nerazzurro, tra problemi fisici e il caso mediatico causato dall'intervista in cui ammetteva di sognare un ritorno all'Inter.

Gli ultimi segnali fanno capire come Lukaku possa ancora tornare al proprio massimo, che sia coi Blues o con un altro club resta però ancora in dubbio...

Articolo offerto da Jurassic World: Il Dominio.

Dal 2 giugno vivi la conclusione epica dell'era Giurassica, con due generazioni che si incontrano per la prima volta. Chris Pratt e Bryce Dallas Howard sono affiancati dalla vincitrice dell'Oscar® Laura Dern, Jeff Goldblum e Sam Neill in Jurassic World Il Dominio, una nuova incredibile avventura mozzafiato che investe il mondo intero.

Guarda il trailer qui sotto.

facebooktwitterreddit