Primo Piano

Quali sarebbero i 23 convocati da Mancini senza i giocatori di Juve, Inter e Milan?

Alessandro Eremiti
Il CT della Nazionale Roberto Mancini
Il CT della Nazionale Roberto Mancini / Claudio Villa/Getty Images
facebooktwitterreddit

Gli effetti collaterali del terremoto causato dall'annuncio della costituzione della nuova Superlega voluta dai principali club europei - eccezion fatta per Bayern Monaco, Porto, PSG e Ajax che hanno rifiutato l'invito di Agnelli e soci - potrebbero inevitabilmente riversarsi anche sui prossimi campionati europei.

Il messaggio mandato dal Presidente dell'UEFA Ceferin infatti non lascia spazio ad alcuna interpretazione: "I calciatori dei club partecipanti alla Superlega non potranno prendere parte alle competizioni organizzate da UEFA e FIFA." Un provvedimento drastico e senza precedenti quello annunciato dal numero 1 del massimo organo calcistico europeo, che semmai dovesse essere reso effettivo, potrebbe ridisegnare completamente le gerarchie di Euro 2020 quando mancano poco più di 50 giorni all'inizio del torneo.

Oltre a gran parte del pubblico dunque - le sedi tra cui Roma che hanno confermato la propria adesione, hanno potuto garantire solamente un'affluenza del 25% - potrebbero essere costretti al forfeit anche moltissimi campioni. Sarebbe davvero difficile, dopo un'attesa lunga 5 anni, immaginare una Spagna senza Sergio Ramos un Belgio senza Lukaku e Hazard e soprattutto un Portogallo costretto a difendere il proprio titolo senza Cristiano Ronaldo, Bruno Fernandes e Bernardo Silva.

Chissà cosa sta passando nella testa di Roberto Mancini in queste ore, perché a farne le spese ci sarebbe ovviamente anche l'Italia. Il CT Azzurro, che ha raccolto la Nazionale tra le macerie del post Ventura, si troverebbe di colpo costretto a rinunciare ai calciatori di Juventus, Inter, Milan e Chelsea. Niente più Donnarumma in porta, Chiellini, Bonucci, Bastoni, Romagnoli, Calabria ed Emerson in difesa. Niente Barella e Jorginho sulla linea mediana e addio anche a Federico Chiesa nel tridente offensivo.

Quali sarebbero allora i convocati di Mancini per Euro 2020?

Abbiamo provato a stilare la lista dei 23, analizzando le convocazioni da Settembre a oggi:

Portieri

Alessio Cragno
Alessio Cragno con la maglia del Cagliari / Enrico Locci/Getty Images

A difendere la porta azzurra, senza Gigio Donnarumma, dovrebbe essere uno tra Alessio Cragno (Cagliari), Alex Meret (Napoli) e Salvatore Sirigu (Torino), con quest'ultimo avvantaggiato sugli altri due per una maglia da titolare vista la grande esperienza anche in campo internazionale. Più defilati invece Gollini e Consigli.

Difensori

Gianluca Mancini
Gianluca Mancini con la maglia della Roma / Soccrates Images/Getty Images

Con l'assenza della coppia storica, Bonucci, Chiellini, di Romagnoli e di Bastoni, la linea difensiva diventerebbe un affare capitale: a formare la coppia centrale infatti ci sarebbero il romanista Gianluca Mancini e il biancoceleste Francesco Acerbi, entrambi protagonisti di un'ottima stagione all'ombra del Colosseo. A completare la linea difensiva, Alessandro Florenzi e Leonardo Spinazzola. Gli altri 4 a prendere parte alla competizione potrebbero essere: Giovanni Di Lorenzo del Napoli, l'atalantino Rafael Toloi, che ha fatto il suo esordio in azzurro il mese scorso, Manuel Lazzari e Gian Marco Ferrari, perno della difesa del Sassuolo di Roberto De Zerbi.

Centrocampisti

Marco Verratti
Marco Verratti con la maglia dell'Italia / Alessandro Sabattini/Getty Images

Senza Barella e Jorginho, toccherebbe a Marco Verratti prendere in mano le redini della linea mediana azzurra. Accanto a lui i favoriti sembrerebbero essere il capitano della Roma Lorenzo Pellegrini e Manuel Locatelli del Sassuolo. Gli altri cinque slot verrebbero occupati da Matteo Pessina, Gaetano Castrovilli, Bryan Cristante, Roberto Soriano e uno tra Giacomo Jack Bonaventura e Mattia Zaccagni.

Attaccanti

Ciro Immobile
Ciro Immobile con la maglia della Lazio / Silvia Lore/Getty Images

Il reparto offensivo sarebbe quello che risentirebbe di meno del provvedimento UEFA. Fuori il bianconero Federico Chiesa, rimarrebbero nella lista tutte le prime scelte di Roberto Mancini: Insigne, Immobile e Berardi formerebbero il tridente titolare, con Belotti e Kean pronti a subentrare. A contendersi la maglia lasciata libera dallo juventino sarebbero con tutta probabilità Ciccio Caputo del Sassuolo e Stefan El Shaarawy, con quest'ultimo che potrebbe convincere il CT grazie alla sua duttilità.


Segui 90min su Instagram

facebooktwitterreddit