Guida sull'Islanda Femminile a Euro 2022: storia, percorso, giocatrici chiave e altro

Matteo Baldini
Islanda
Islanda /
facebooktwitterreddit

L'Islanda, almeno sulla carta, appare una delle formazioni più intriganti del panorama delle partecipanti a Euro 2022: belle divise, un gruppo di tifosi fedelissimi e, ancor di più, un buon mix di esperti e giovanissime. Il gruppo D, lo stesso dell'Italia, non sarà certo semplice ma ci sono tutte le carte in regola per provare ad affermarsi come outsider. Ecco tutto ciò che serve sapere sull'Islanda in vista degli Europei Femminili.

Il percorso nelle qualificazioni a Euro 2022

L'Islanda non è uscita vincitrice dal percorso di qualificazione agli Europei ma è arrivata a poca distanza dalla ben più blasonata Svezia, formazione che può contare sulla migliore posizione nel ranking FIFA tra le partecipanti agli imminenti Europei.

E proprio contro la Svezia l'Islanda ha lasciato per strada punti, pareggiando in casa e perdendo in trasferta, arrivando però a ottenere risultati importanti nelle altre sfide, come il 4-1 sull'Ungheria, e strapazzando la Lituania. Nonostante il secondo posto nel girone l'Islanda si è qualificata direttamente a Euro 2022, in forza dei punti ottenuti, evitando dunque i playoff.

La storia dell'Islanda Femminile negli Europei e nei Mondiali

Si tratta della quarta partecipazione consecutiva agli Europei per l'Islanda che, d'altro canto, non era mai riuscita a giocare una fase finale prima del 2009.

Euro 1984: Non qualificata
Euro 1987: Non qualificata
Euro 1989: Non qualificata
Euro 1991: Non qualificata
Euro 1993: Non qualificata
Euro 1995: Non qualificata
Euro 1997: Non qualificata
Euro 2001: Non qualificata
Euro 2005: Non qualificata
Euro 2009: Fase a gironi
Euro 2013: Quarti di finale
Euro 2017: Fase a gironi

L'Islanda, fin qui, non è mai riuscita a qualificarsi per un Mondiale.

Mondiali 1991: Non qualificata
Mondiali 1995: Non qualificata
Mondiali 1999: Non qualificata
Mondiali 2003: Non qualificata
Mondiali 2007: Non qualificata
Mondiali 2011: Non qualificata
Mondiali 2015: Non qualificata
Mondiali 2019: Non qualificata

Giocatore chiave e possibile rivelazione dell'Islanda Femminile

Si tratta di uno dei talenti più giovani in una Nazionale ricca di nomi d'esperienza, come Dagny Brynjarsdottir, Sara Bjork Gunnarsdottir e Gunnhildur Yrsa Jonsdottir, ma Sveindis Jane Jonsdottir potrebbe rivelarsi la punta di diamante, la giocatrice da seguire con maggiore curiosità tra le islandesi.

Ha appena compiuto 21 anni, a inizio giugno, ma è stata eletta miglior calciatrice islandese dell'anno, interrompendo lo stradominio di Gunnarsdottir. Ha avuto anche un buon impatto sul calcio tedesco, dopo l'arrivo al Wolfsburg a gennaio. Non si tratta della sola giovane islandese che gioca in Germania, con Karolina Lea Vilhjalmsdottir, centrocampista classe 2001, reduce dal rinnovo col Bayern fino al 2025.

Chi è l'allenatore dell'Islanda Femminile?

Thorsteinn Halldorsson è selezionatore dell'Islanda dal 2021 ed è sotto contratto fino al 2026. Ha ottenuto tre titoli islandesi con la formazione femminile del Breidablik, nel 2015, nel 2018 e nel 2020, riportando il club a vincere dopo un lungo lasso di tempo.

Curiosità sull'Islanda

Uno dei punti di forza, almeno sulla carta, della Nazionale islandese è il mix tra giovanissime e giocatrici d'esperienza: poche vie di mezzo dunque, con la maggior parte delle giocatrici under 24 oppure over 30. Le giocatrici che vanno dai 24 ai 29 anni sono una rarità dunque, un aspetto piuttosto curioso così come il fatto che otto delle componenti del gruppo hanno 30 o più anni.

Le partite dell'Islanda Femminile a Euro 2022 e il percorso verso la Finale

Belgio-Islanda

Data e ora: sabato 10 luglio, 18:00
Stadio: Academy Stadium

Italia-Islanda

Data e ora
: giovedì 14 luglio, 18:00
Stadio: Academy Stadium
Dove vederla in TV: Rai

Islanda-Francia

Data e ora: lunedì 18 luglio, 21:00
Stadio: New York Stadium

Il gruppo in cui l'Islanda si è ritrovata non è dei più agevoli, sulla carta: servirà una vittoria contro il Belgio al debutto per poi trovare entusiasmo in vista delle sfide contro Italia e Francia, per coltivare il sogno di superare il girone.

Raggiungere i quarti significherebbe eguagliare il miglior risultato di sempre agli Europei: qualora provassimo a immaginare un secondo posto nel gruppo D l'Islanda dovrebbe vedersela con la vincitrice del gruppo C ai quarti. Gli intrecci poi, spingendosi oltre, potrebbero trovare a sfidare una tra Inghilterra o Spagna in semifinale: sarebbe però, già di per sé, un grande risultato arrivarci.

Le convocate dell'Islanda Femminile per Euro 2022

Portieri: Sandra Sigurdardottir (Valur), Cecilia Ran Runarsdottir (Bayern Munich), Telma Ivarsdottir (Breidablik)

Difensori: Aslaug Munda Gunnlaugsdottir (Breidablik), Elisa Vidarsdottir (Valur), Ingibjorg Sigurdardottir (Valerenga), Gudny Arnadottir (AC Milan), Gudrun Arnardottir (Rosengard), Sif Atladottir (Selfoss), Hallbera Gudny Gisladottir (IFK Kalmar)

Centrocampisti: Alexandra Johannsdottir (Eintract Frankfurt), Dagny Brynjarsdottir (West Ham), Karolina Lea Vilhjalmsdottir (Bayern Munich), Selma Sol Magnusdottir (Rosenborg), Gunnhildur Yrsa Jonsdottir (Orlando Pride), Sara Bjork Gunnarsdottir (Juventus), Agla Maria Albertsdottir (Hacken), Amanda Andradottir (Kristianstads)

Attaccanti: Svava Ros Gundmundsdottir (Brann), Berglind Bjorg Thorvaldsdottir (Brann), Elin Metta Jensen (Valur), Sveindis Jane Jonsdottir (Wolfsburg)

Le previsioni per Euro 2022 - Fase a gironi

L'Islanda è ricca di giocatrici impegnate dei principali campionati europei e l'idea di superare il Belgio non è utopistica, sulla carta. Al contempo si registra il digiuno di vittorie contro squadre dal ranking elevato e l'idea di ottenere l'intera posta in palio contro Italia e Spagna appare più complessa, al netto di sorprese.

facebooktwitterreddit