eSports

FIFA 22, tutto quello che sappiamo finora: prezzo, uscita e ultime novità

Andrea Gigante
FIFA 22
FIFA 22 / SOPA Images/Getty Images
facebooktwitterreddit

I gamer di tutto il mondo sono in attesa di conoscere sempre più dettagli su FIFA 22, la prossima versione del videogioco calcistico più famoso in circolazione.

Al momento Electronic Arts ha rilasciato diverse informazioni, ma non sono abbastanza per soddisfare l'inquietudine dei gamer che vogliono saperne sempre di più.

In questo articolo riassumeremo allora tutto quello che sappiamo finora su FIFA 22 e analizzeremo anche i rumors riguardanti il nuovo gioco targato EA Sports, distinguendo quelli che sono plausibili da quelli che invece appaiono inverosimili.

Chi ci sarà sulla copertina?

Ad annunciare chi sarà l'icona del nuovo FIFA è stato il diretto interessato. Sui suoi canali social, Kylian Mbappé ha infatti rivelato che sarà ancora lui il volto del videogioco. Il francese era già presente nell'edizione 2020/21 e la casa di produzione canadese ha scelto di confermarlo. L'attaccante del Paris Saint-Germain ha inoltre diffuso le immagini delle copertine della Standard Edition su PS5 e Ps4

Quando esce e quanto costerà?

FIFA 22 sarà disponibile in due edizioni, la Standard e la Ultimate, e a differenza dello scorso anno non ci sarà la Champions Edition.

La Standard Edition sarà disponibile sia per old (PS4 e Xbox One) sia per next-gen (PS5 e Xbox Series X/S), ma avrà due prezzi differenti: la prima costerà 69.99€, mentre la seconda 10€ in più.

Per quanto riguarda la Ultimate Edition, il prezzo di listino è di 99.99€. Chi gode di un abbonamento EA Play può usufruire di uno sconto del 10% per l'acquisto di entrambe le versioni. Tuttavia, chi intenderà comprare la Ultimate può utilizzare il bonus fedeltà cliccando sul tasto "Prenota FIFA 22" sul menù di FIFA 21.

La mossa più intelligente è quella di preordinare FIFA 22. Il preorder è iniziato il 9 luglio, in concomitanza al lancio del primo trailer ufficiale da parte di EA.

Con FIFA 21 c'era inoltre la possibilità di effettuare senza problemi un eventuale passaggio a una console next-gen; con la nuova versione questo sarà permesso solo ai possessori della Ultimate Edition.

Dalla Beta alla Demo di FIFA 22

EA Sports si è sempre mostrata molto sensibile ai feedback dei suoi utenti, pertanto ad agosto consentirà a una cerchia ristretta di giocatori di provare FIFA 22 per una decina di giorni al fine di individuare eventuali bug o imprecisioni. In gergo tecnico, questo prototipo non ancora definitivo prende il nome di versione Beta.

A godere di questo privilegio saranno in particolare alcuni gamer della Gran Bretagna e degli USA che avranno soddisfatto alcuni parametri come: aver utilizzato FIFA anche nelle versioni precedenti e aver conquistato lo status di verificato lo scorso anno (27 vittorie su 30 almeno una volta nel corso della stagione nella FUT Champions Weekend League entro il 31 dicembre).

Come rivela poi I migliori di FIFA, già a giugno EA aveva avviato una serie di test in USA e Canada permettendo ad alcuni giocatori di provare una versione addirittura precedente alla Beta. Tuttavia, la diffusione di alcune immagini sul web e una più generale fuga di notizia, l'ha costretta a interrompere la sperimentazione.

La versione Beta non va confusa con la Demo, quello che è di fatto un assaggio del gioco per tutti gli utenti. Lo scorso anno non è stata rilasciata alcuna demo di FIFA 21, mentre su quest'anno non si hanno notizie certo. Se EA dovesse lanciare un'edizione di prova, dovrebbe essere scaricabile agli inizi di settembre.

Le piattaforme

Japanese video gaming system brand created and owned by Sony...
La PlayStation 5 / SOPA Images/Getty Images

La passata stagione è stata di passaggio tra vecchie e nuove console, ma FIFA 22 sarà dedicato principalmente alle piattaforme di ultima generazione, ossia PlayStation 5 e Xbox Series X/S.

Naturalmente, visto che gran parte degli utenti non dispone ancora di una console next-gen (anche per le difficoltà nel reperirle sul mercato), EA non può ancora dire addio alle vecchie piattaforme. Tuttavia, la versione di FIFA più innovativa è senz'altro quella che sfrutta l'enorme potenziale di calcolo di PS5 e Xbox Series X/S, conferendo al gioco, come vedremo nel prossimo paragrafo, un realismo maggiore e dei movimenti più dettagliati.

PS4, Xbox One e PC non presenteranno allora le migliorie grafiche e tecniche del nuovo gioco. Situazione ancora peggiore per Switch: per la console Nintendo, FIFA 22 sarà disponibile solo in versione Legacy.

L'Hypermotion Technology

La più grande novità di FIFA 22 è senz'altro l'Hypermotion Technology che però, come detto poco fa, sarò disponibile solo su PS5 e Xbox Series X/S.

Si tratta di un sistema all'avanguardia che sfrutta l'intelligenza artificiale della next-gen e in particolar modo il "machine learning" con l'obiettivo di inseguire un'esperienza sempre più realistica non solo dal lato grafico, ma proprio da quello del gioco.

Qualche mese fa, i programmatori di FIFA hanno fatto indossare delle attrezzature particolari a 22 calciatori professionisti e li hanno analizzati mentre giocavano una partita tra di loro. Dopo aver immagazzinato tutti i movimenti, l'algoritmo permette ai giocatori virtuali di eseguire dei movimenti reali, ottenendo il cosiddetto "Realismo Organico".

Tutte le novità su FIFA 22

Campionati e squadre

Non si ha ancora l'ufficialità dei campionati che saranno presenti su FIFA 21, ma circolano già alcune indiscrezioni riguardanti l'aggiunta di alcune competizioni.

Alcuni giornali del posto affermano che uno dei nuovi campionati sarà la Indian Super League, presente già da tempo su FIFA Mobile.

Il mese scorso, il dataminer e insider FUT Watch ha rivelato che nel database di FIFA 21 sono state aggiunte le stringhe di 4 campionati:

  • National League (5° divisione inglese)
  • Campionato Ungherese
  • Campionato cipriota
  • Campionato colombiano

La National League non è mai stata presente su FIFA, mentre per il campionato colombiano si tratterebbe di un ritorno dopo un anno di assenza. Per quanto riguarda quello ungherese e cipriota, è probabile che vengano inserite solo le squadre che disputano competizioni europee (es. Ferencváros e Apoel Nicosia).

Moduli

Secondo quanto riporta l'insider ChampVG, su FIFA 22 verranno aggiunti nuovi moduli come il 3-5-1-1, il 5-2-3 e un particolare tipo di 5-4-1.

Telecronisti

Dal 2015 le voci di FIFA Italia sono affidate a Pierluigi Pardo e Stefano Nava. Tuttavia, negli ultimi mesi si è fatta insistente la voce su un possibile cambio di rotta. Dato che i diritti del calcio italiano sono passati a DAZN sarebbe però sciocco da parte di EA sostituire Pardo.

Come ritiene ancora I migliori di FIFA, non è da escludere che sia solo una voce, quella di Nava, a cambiare. A lui potrebbe succedere Lele Adani.

Nella versione inglese si registra invece l'introduzione della prima commentatrice donna, Alex Scott.

Pierluigi Pardo
Pierluigi Pardo / Tullio M. Puglia/Getty Images

Stadi

Per rendere ancora più verosimile l'esperienza di gioco, EA si sta mobilitando per aumentare gli stadi nel suo videogioco. In virtù dell'accordo con la Premier League, verrà introdotto per la prima volta il Community Stadium, l'impianto del Brentford neopromosso nella massima serie inglese.

Grazie a una partnership con LaLiga verranno poi aggiunti lo stadio El Sadar, casa dell'Osasuna, e l’Estadio Ramón de Carranza di Cadice. Anche se manca ancora l'ufficialità, ma secondo I migliori di FIFA la loro presenza è ormai certa.

Altri stadi a poter essere aggiunti sono il da Luz del Benfica il do Dragão del Porto (entrambi partner di EA Sports); la Schüco Arena del Bielefeld (club di Bundesliga) e il Banc of California Stadium dei Los Angeles FC (MLS). Infine, non è da escludere un ritorno trionfale della Bombonera dopo la fine dell'accordo tra Boca Junior e Konami.

Per quanto riguarda gli impianti italiani, si va verso la conferma del solo San Siro, dato che Inter e Milan sono partner di EA. Tuttavia, il contratto siglato con la Nazionale Italiana non esclude che anche l'Olimpico di Roma, di proprietà del CONI, possa essere aggiunto.

Boca Juniors v River Plate - Copa De La Liga Profesional 2021
La Bombonera / Pool/Getty Images

Le licenze e le esclusive

Competizioni internazionali

Qualche mese fa, EA Sports ha annunciato di aver prolungato il proprio accordo con l'UEFA fino al 2023/24. Pertanto, in FIFA 22 (ma anche nel 23 e 24) saranno presenti Champions League, Europa League, Supercoppa UEFA e la neonata UEFA Conference League.

Nel 2022 si disputeranno i Mondiali in Qatar che, a causa dei climi caldi eccessivi, si terranno per la prima volta in inverno. I campionati mondiali inizieranno a novembre 2022, quindi su FIFA 22 non ci sarà la modalità Mondiali. Da qualche mese sarà però uscito FIFA 23 ed è probabile che questa opzione sarà presente nella nuova versione.

Campionati europei

Gli accordi tra la casa videoludica canadese e le Leghe dei diversi paesi non sono ancora stati stabiliti, pertanto non si ha ancora nessuna ufficialità. È però da presumere che campionati come Premier, Bundes, Ligue 1, LaLiga ed Eredivisie saranno ancora presenti nel gioco.

Serie A

Il 14 maggio si è tenuta una riunione della Lega Calcio per discutere della proposta di EA Sports di rendere FIFA 22 gioco ufficiale della Serie A. Ad oggi, nessuna risposta da entrambe le parti, ma la partnership sembra confermata (basta vedere la presenza del logo di EA durante l'estrazione del calendario). Tuttavia, questo non porterebbe a un ritorno di Juventus, Roma, Atalanta nel gioco; questi club hanno un accordo di esclusiva con Konami e saranno inseriti in FIFA 22 con nomi, colori e simboli fittizi.

Serie B

Lo scorso anno, il campionato cadetto ha stipulato un contratto con Konami e, salvo sorprese, nel 2021/22 sarà esclusiva di PES. C'è da vedere se FIFA inserirà un campionato Calcio B con nomi di fantasia, oppure se siglerà accordi con le singole squadre che potrebbero essere inserite nella categoria "Resto del Mondo".

Serie C

Sarà impossibile vedere la Serie C su FIFA. Le squadre di questo campionato sono troppe (3 gironi da 20 l'uno) e se si considerano i continui fallimenti ed estromissioni, la lista completa si ottiene solo a settembre inoltrato, quando il gioco è già sul mercato.

Modifiche alla carriera allenatore e giocatore

I migliori di FIFA rivela che qualche mese fa EA Sports era alla ricerca di nuovi ingegneri per sviluppare la "modalità carriera online". Non è confermato che questa nuova opzione sia presente in FIFA 22, ma per il prossimo anno sembra già più plausibile.

Sono state invece ufficialmente confermate alcune novità per la carriera allenatore:

  • Sarà possibile creare una squadra personalizzata
  • Disegnare le divise di tale squadra e lo stemma (probabilmente con un editori simile a quello presente in Pro Club)
  • Sarà possibile “costruire” e personalizzare il proprio stadio

Novità nel Pro Club

Alcune piccole modifiche anche nel Pro Club, la modalità online che ti permette di creare un calciatore virtuale e giocare insieme ai tuoi amici. Queste le novità di FIFA 22:

  • Realizzazione calciatrici
  • Maggior personalizzazione
  • Nuove funzionalità social

Ci sarà il VAR su FIFA 22?

Sergei Karasev
Non ci sarà il VAR su FIFA 22 / BSR Agency/Getty Images

L'introduzione del VAR renderebbe FIFA ancora più realistico, questo è certo. Tuttavia, Sam Rivera, produttore esecutivo del gioco, ammette che non si tratterebbe di un'innovazione sostanziale, ma di un semplice espediente estetico. L'intelligenza artificiale dell'arbitro non sarà mai condizionata dal VAR. Lo stesso Rivera non ha però escluso che in futuro si potrebbe inserire una scena fittizia in cui l'arbitro va a rivedere sul monitor una situazione di gioco, ma sarebbe solo una cosa di facciata.

Le nuove Icone e gli Heroes

Come ogni anno, i campioni del passato faranno il proprio ritorno in campo sotto forma di carte Icons. Il primo nome ufficiale è quello di Cafù, già presente in alcuni spot promozionali.

Nella notte tra 6 e 7 luglio, FUT Watch ha inoltre evinto che nel database di EA Sports sono presenti altri nomi di giocatori che saranno presenti in 3 versioni di Icons:

  • Robin Van Persie
  • Wayne Rooney
  • Alfredo Di Stefano
  • Iker Casillas

Ancora FUT Watch ha identificato nel database alcune stringhe che si riferiscono a club nei quali grandi giocatori hanno iniziato la propria carriera. Ad esempio, è presente l’Iperzola, uno dei primi club di Totò Di Natale.

La grande novità riguarda però i FUT Heroes, ossia gli Eroi di Ultimate Team. Già il 9 luglio, EA Sports aveva rilasciato i nomi di alcuni giocatori, ma ecco l'elenco completo:

  • Di Natale
  • Dudek
  • Cahill
  • Dempsey
  • Mario Gomez
  • Mostovoj
  • Abedì Pelè
  • Cordoba
  • Ginola
  • Jorge Campos
  • Morientes
  • Solskjær
  • Milito
  • Joe Cole
  • Canizares
  • Kohler
  • Robbie Keane
  • Ljungberg

Queste carte servono a celebrare i momenti più iconici di questi grandi campioni. Ad esempio, Diego Milito entra negli Heroes grazie alla sua mitica doppietta al Bayern Monaco che ha permesso all'Inter di aggiudicarsi la Champions League nel 2010.

Rivoluzione nella Weekend League?

Una voce che inizia a diffondersi senza trovare però conferma parla di una volontà di effettuare diversi cambiamenti nella Weekend League (I migliori di FIFA parla addirittura di un cambio di nome).

Le novità prevedrebbero:

  • Nuova modalità di qualificazione: sparirebbero i punti qualificazione FUT Champions; ogni utente avrebbe 3 tentativi per vincere almeno 3 partite su 5.
  • Numero inferiore di partite: il numero di partite di Weekend League dovrebbe essere inferiore a 30, ma gli ultimi rumors parlano addirittura di 20.
  • Nuovi premi: non si conoscono ancora i dettagli, ma si parla di card migliori in base al piazzamento.

Le novità nelle Division Rivals

Su FIFA 22, le Division Rivals non solo smetteranno di fungere da mezzo di qualificazione alla Weekend League ma diventeranno una competizione stagionale, non più settimanale. Verranno inoltre introdotti nuovi premi legati al raggiungimento di determinati obiettivi. Potrebbe essere introdotta una divisione Élite per stabilire i partecipanti alle Global Series. Va detto che, una volta raggiunta l'Élite Division, non sarà possibile retrocedere.

Nuovi mini giochi su Volta

Secondo le ultime indiscrezioni, Volta Football dovrebbe assumere una conformazione sempre più da arcade. Verranno infatti introdotti alcuni mini giochi come “Calcio-Tennis”, “Dodgeball” e “The Floor is Lava”; e farà il proprio ritorno il contatore delle skills (come nel compianto FIFA Street), anche se non si sa se esso verrà associato a possibili tiri speciali.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit