Europeo Femminile

Euro 2022, disfatta azzurra al debutto: 5-1 con la Francia, primo tempo da incubo

Matteo Baldini
Cristiana Girelli
Cristiana Girelli / Tullio M. Puglia/GettyImages
facebooktwitterreddit

Tanta l'attesa per il debutto delle Azzurre all'Europeo Femminile, un debutto sulla carta ostico contro una Francia ricca di individualità importanti e di giocatrici di livello internazionale: al New York Stadium di Rotherham va in scena la seconda sfida valida per il gruppo D (dopo Belgio-Islanda, finita 1-1 nel pomeriggio).

New York Stadium di Rotherham
New York Stadium di Rotherham / Foto di Alessandro Eremiti

Partenza in salita

Il primo tempo ha già il sapore della disfatta per le ragazze della Bertolini, contro una Francia capace di dominare in lungo e in largo fin dalle prime battute al di là di una grande occasione della Bonansea in avvio: micidiale l'uno-due tra il 9' e il 12' firmato da Geyoro e Katoto, la prima da due passi dopo un goffo intervento di Sara Gama e la seconda di fatto a porta vuota dopo una respinta corta della Giuliani.

L'apparente reazione azzurra non ha seguito e la Francia dilaga, sfiorando a più riprese il 3-0 e colpendo anche un palo su azione a dir poco rocambolesca. Sul finire del primo tempo la paura di una goleada francese si concretizza: gran destro della Cascarino dalla distanza e due reti della Geyoro, la prima dopo aver saltato il portiere e la seconda (per la tripletta personale) con un destro di prima su cross della Toletti.

Francia-Italia
Francia-Italia / Foto di Alessandro Eremiti

Segnali di ripresa

La ripresa racconta un copione diverso, come prevedibile: la Francia non ha interesse a forzare e a mantenere il ritmo del primo tempo, tutt'altro, mentre l'Italia ha la missione di limitare i danni e di provare a trovare spunti positivi. Tanti i cambi da parte del CT Bertolini, con spazio anche per Giacinti e per Martina Piemonte nel finale: proprio quest'ultima riesce a trovare il gol della bandiera con un bel colpo di testa su assist di Boattin dalla sinistra.

Da segnalare anche qualche episodio arbitrale discusso: prima un rosso assolutamente eccessivo per Gama, revocato poi col VAR, poi un rigore non assegnato per fallo su Giacinti. Nel recupero doppia occasione per Simonetti, per accorciare ancora le distanze: un salvataggio di Bacha e un grande intervento del portiere lasciano però il risultato sul 5-1 fino al fischio finale.

La chiave tattica

Una sfida al contempo semplice e complessa da commentare: da un lato lo strapotere fisico e atletico della Francia emerge in modo palese lungo tutto il corso della prima frazione, con continue sovrapposizioni efficaci e sgroppate inarrestabili degli esterni d'attacco a fronte di una retroguardia azzurra costretta spesso a inseguire.

Le ragazze della Bertolini provano a rallentare il ritmo e a puntare sulla tecnica, con diversi filtranti anche minacciosi, ma sono davvero rare le fasi in cui le Azzurre appaiono realmente in partita nel primo tempo, anche al di là della scarsa concretezza nel momento decisivo. Discorso diverso nella ripresa, quando la sfida si fa più equilibrata grazie a una Francia ovviamente appagata e ai tanti cambi da parte delle due allenatrici: da qui, insomma, i barlumi di speranza da cui ripartire nelle prossime sfide del girone.

Milena Bertolini
Milena Bertolini / Tullio M. Puglia/GettyImages

Il tabellino di Francia-Italia 5-1

FRANCIA (4-3-3) Peyraud-Magnin; Pérsisset, Tounkara, Renard, Karchaoui (dal 42' st Baltimore); Geyoro (dal 22' st Dali), Bilbault, Toletti; Diani (dal 32' st Bacha), Katoto (dal 32' st Sarr), Cascarino (dal 22' st Malard). All.: Diacre.

ITALIA (4-3-3) Giuliani; Bartoli, Linari, Gama, Boattin; Galli (dal 1' st Rosucci), Giugliano (dal 1' st Simonetti), Caruso (dal 29' st Piemonte); Bergamaschi, Girelli (dal 13' st Giacinti), Bonansea (dal 36' st Di Guglielmo). All.: Bertolini.

Reti: 8' pt, 39' pt, 44' pt Geyoro (F); 12' pt Katoto (F); 38' pt Cascarino (F); 31' st Piemonte.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit