Coman regala la Champions al Bayern Monaco, 1-0 sul PSG: decide l'ex Juve

Kingsley Coman
Paris Saint-Germain v Bayern Munich - UEFA Champions League Final | Pool/Getty Images

Una Champions League speciale, chiusa con una final eight inedita e ripresa dopo un lungo stop, trova il suo epilogo in una sfida fatta di stelle, ricca di temi: il Paris Saint Germain, alla sua prima finale di Champions dopo anni di investimenti e di delusioni europee, affronta la proverbiale corazzata, un Bayern Monaco in grado di spazzare via ogni avversario e di collezionare numeri da record dal punto di vista offensivo.

Kingsley Coman
Paris Saint-Germain v Bayern Munich - UEFA Champions League Final | Pool/Getty Images

Nei primi minuti si lotta, la carica agonistica è pienamente giustificata del resto e le due squadre non tirano certo il piede indietro. Col passare dei minuti è il PSG ad affacciarsi in avanti e con pericolosità: dopo un paio di respinte della difesa è il turno di Neuer, il portierone tedesco si supera su Neymar al 19'. Subito dopo ci prova il Bayern col solito Lewandowski: stoppa, si gira e prende il palo. La sfida resta aperta e a fine primo tempo il PSG si divora una grande occasione, Mbappè tira piano e centrale a tu per tu con Neuer.

Kylian Mbappe, Manuel Neuer
Paris Saint-Germain v Bayern Munich - UEFA Champions League Final | Pool/Getty Images

Il ritmo è meno forsennato in avvio di ripresa, più ragionato, e il Bayern ne approfitta: azione pregevole conclusa con un cross perfetto di Kimmich per Coman, puntuale di testa a superare Navas al 59'. La reazione del PSG sembra esserci ma Neuer è ancora il solito muro e, stavolta su Marquinhos, dice no ai francesi. Nel finale il Bayern regge bene l'urto e non va in affanno, il PSG non trova l'ultimo passaggio: si chiude col successo di misura dei bavaresi, la Champions va a Monaco.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!