Juventus

Arthur tra campo e caso plusvalenze: il mercato è alle porte

Matteo Baldini
Arthur
Arthur / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Tra le tante situazioni paradossali, anche controverse, legate alla Juventus spicca quella connessa al brasiliano Arthur Melo: l'ex Barcellona pone infatti davanti a due questioni apparentemente slegate, ma comunque correlate in qualche modo, di natura strettamente tecnica ma anche "contabile".

Arthur
Arthur in azione / Marc Atkins/GettyImages

L'arrivo di Arthur alla Juve nell'estate del 2020, infatti, rientra tre le operazioni finite al vaglio della Procura nell'ambito dell'inchiesta Prisma: lo scambio che ha portato Pjanic in blaugrana e Arthur alla Juve, a fronte di un corrispettivo di 72 milioni di euro pagabili in quattro esercizi, fa parte dei 42 affari nell'occhio del ciclone.

Il tutto assume un peso ancora più paradossale, come detto, se si pensa al discorso tecnico: Arthur non è riuscito a imporsi con Pirlo e non lo sta facendo neanche col cambio in panchina, col ritorno di Allegri. I numeri parlano chiaro in questo senso, soffermandosi anche solo sulla stagione 2021/22: il brasiliano ha collezionato 3 presenze in Champions e 4 in campionato, solo una volta però da titolare, per un totale di 166 minuti e nessun segnale imminente di riscatto.

Arthur
Arthur / CPS Images/GettyImages

Occhio al mercato, dunque, anche pensando a gennaio: secondo Il Bianconero non sono arrivate proposte concrete per il brasiliano ma gli estimatori non mancano, soprattutto in Spagna, e il cambio di agente potrebbe essere un indizio in questo senso, pensando anche a un addio nel mercato invernale.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit