Napoli

I 6 difensori centrali candidati a sostituire Manolas al Napoli

Matteo Baldini
Yerri Mina
Yerri Mina / Clive Mason/GettyImages
facebooktwitterreddit

Esistono due binari, due rette parallele, che vedono il Napoli da un lato forte e dall'altro fragile. La classifica, grazie al successo sul Milan, è tornata decisamente a sorridere e vede gli azzurri al secondo posto, d'altro canto tra assenze, mercato e il fantasma della Coppa d'Africa i grattacapi per Luciano Spalletti sono sotto gli occhi di tutti.

E la partenza di Kostas Manolas alla volta del "suo" Olympiacos ha reso ancor più d'emergenza la situazione dei centrali difensivi: il tecnico ha solo Rrahmani e Juan Jesus a disposizione, con Koulibaly che accelera verso il rientro ma con un evidente buco lasciato da Manolas col suo addio. Anche Giuntoli è stato chiaro, il greco sarà sostituito, vediamo dunque i principali candidati per il ruolo di centrale difensivo del Napoli pensando al mercato di gennaio.

1. Yerry Mina - Everton

Yerry Mina
Yerri Mina / Alex Livesey/GettyImages

Uno dei nomi più citati per la difesa del Napoli è quello del colombiano Yerry Mina dell'Everton, già da tempo sulla ribalta europea (anche grazie all'approdo al Barcellona nel 2018), ha ancora 27 anni ed è dunque nel pieno della sua carriera. Possente, praticamente un armadio alto1 metro e 95, ma dalla buona tecnica, ha collezionato in questa stagione solo 7 presenze.

Partito titolare, agli ordini di Rafa Benitez, ha poi dovuto fare i conti con un infortunio (l'ennesimo) che gli ha impedito di avere continuità. Non mancano le criticità, in ottica partenopea: da un lato i guai fisici e dall'altro la necessità di muoversi per un prestito, considerato il prezzo alto del cartellino.

2. Sven Botman - Lille

Sven Botman
Sven Botman / Catherine Steenkeste/GettyImages

Nome dalla Ligue 1 salito alla ribalta anche in ottica Milan, dovendo sostituire Kjaer, e i rossoneri sembrano più accreditati rispetto ai partenopei. La statura è identica a quella di Mina così come è identico il guaio della valutazione, che nel caso dell'olandese è persino superiore.

Ha saputo imporsi al meglio in Ligue 1, come titolare fisso del Lille capace di conquistare il titolo. Pur essendo mancino può agire anche come centrale di destra, nel gioco aereo è imbattibile, non è ovviamente un fulmine di guerra per quanto riguarda l'agilità e la rapidità, ovvio prezzo da pagare considerata la stazza.

3. Jhon Lucumì - Genk

Jhon Lucumi
Jhon Lucumì / BSR Agency/GettyImages

Colombiano come Yerry Mina, la stazza è importante (1,87) ma si tratta di un giocatore più agile rispetto ai due precedenti candidati. Può agire sia come centrale di sinistra che (molto più di rado) come terzino mancino dalla propensione ovviamente difensiva.

Arrivato al Genk nel 2018/19 ha saputo subito prendersi un posto importante in rosa. Nei mesi scorsi è stato accostato con insistenza all'Atalanta per una cifra vicina ai 10 milioni di euro, probabilmente rispetto ai due candidati già citati può essere un'idea meno dispendiosa.

4. Bremer - Torino

Bremer
Bremer / Valerio Pennicino/GettyImages

Il centrale granata Bremer è protagonista di una situazione piuttosto controversa: da un lato è leader assoluto della retroguardia del Torino, autore fin qui di una stagione da incorniciare, d'altro canto il futuro granata può essere in bilico a causa dell'interesse delle big (Inter, Milan e appunto Napoli) e di un rinnovo spesso citato ma ancora non sancito.

Le prestazioni offerte dal brasiliano, tra i centrali più continui in questa Serie A, fanno sì che la valutazione sia schizzata alle stelle, senza contare che Cairo non vede di buon occhio un addio nel corso del mercato invernale.

5. Attila Szalai - Fenerbahce

SOCCER EL D4 FENERBAHCE PREPARATIONS
Attila Szalai / TOM GOYVAERTS/GettyImages

Il nome di Attila Szalai, centrale ungherese in forza ai turchi del Fenerbahce, era emerso anche nel corso dell'estate, con voci su un'offerta azzurra respinta dal club turco. Mancino, come Lucumì e Botman, ha dalla sua una stazza importante (1 metro e 92) ed è insuperabile nei duelli aerei, riuscendo peraltro a rendersi pericoloso quando avanza sui calci piazzati.

Il tutto unito a una personalità che non tradisce affatto i suoi 23 anni di età, propria in genere di centrali più esperti. Il nodo resta la valutazione, considerando come in Turchia (già a giugno) si parlasse di una richiesta da ben 25 milioni di euro.

6. Felix Udoukhai - Augusta

Felix Uduokhai
Felix Uduokhai / Francois Nel/GettyImages

Ultimo candidato preso in considerazione è Felix Uduokhai dell'Augusta, sta vivendo la sua terza stagione con l'attuale club dopo essere esploso nel Wolfsburg in giovanissima età.

Si tratta di un classe '97 che rispetto ad altri candidati sa occupare più posizioni, un jolly difensivo il cui ruolo naturale è quello di centrale di sinistra ma si disimpegna anche come mediano, dalla chiara propensione di contenimento, o come terzino sinistro in una difesa a quattro. La valutazione è importante, circa 15 euro, ma secondo il Corriere dello Sport il Napoli può puntare sulla volontà del giocatore di lasciare la Bundesliga.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit