Ziyech si separa dallo storico agente. Di Marzio: "Milan? È solo questione di tempo"

Stefano Bertocchi
Hakim Ziyech
Hakim Ziyech / Henry Browne/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il futuro di Hakim Ziyech sembra tingersi sempre più di rossonero. Il marocchino, grande obiettivo di mercato del Milan, non sarà più rappresentato da Nakhli Mondial dopo che l'esterno mancino ha deciso di rompere con la sua agenzia.

Fin dall'inizio della sua carriera, infatti, il giocatore faceva parte della scuderia gestita da Mustapha Nakhli, ma ora ha deciso di scegliere in piena autonomia il proprio futuro. La conferma è arrivata su Instagram sia da un post pubblicato dall'agenzia (attraverso la figura di Nakhli) che dallo stesso giocatore: "Ho raggiunto un punto nella mia vita in cui sento che è il momento giusto per prendere il pieno controllo del mio futuro professionale. Voglio che le trattative e le decisioni sulla mia carriera siano fatte da me. Quindi, andando avanti, io e il mio team, insieme ai nostri rappresentanti legali, gestiremo il lato commerciale delle cose. Rimango incredibilmente grato per il vostro continuo sostegno", si legge nel post.

Parlando a Wettfund, anche il giornalista Gianluca Di Marzio conferma che il giocatore viaggia verso Milano: "Ziyech vuole lasciare il Chelsea. Penso che i Blues vogliano venderlo. Ormai è solo questione di tempo. Ha già dato l'ok alla soluzione Milan, ma deve trovare un accordo con il Chelsea; nel modo giusto, magari un prestito con opzione di riscatto, magari un impegno a riscattare (obbligo, ndr). Il problema è il suo stipendio alto: 6 milioni di euro netti. È molto, molto alto per il calcio italiano".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit