Inter

Zhang ribadisce: no alla cessione dell'Inter. L'obiettivo è vincere riducendo i costi

Stefano Bertocchi
Steven Zhang
Steven Zhang / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Suning venderà l'Inter? La risposta, al momento, è "no". È quanto assicura oggi La Gazzetta dello Sport, spiegando che per ora Steven Zhang non ha intenzione di mollare la società nerazzurra.

Come spiega La Gazzetta dello Sport, l'Inter proseguirà quindi sul percorso virtuoso intrapreso dal post pandemia, composto da qualche cessione pesante per ridurre i costi e da poco margine di errore sul mercato. "Di sicuro, non è la via più breve per arrivare al successo. Ma è l’unica strada che oggi l’Inter può permettersi - si legge sul quotidiano -. Suning nel club, dal 2016 in poi, ha versato 522 milioni di euro".

Appena un anno fa Suning si è servito anche di un prestito del fondo Oaktree da 275 milioni di euro, di cui però solo un centinaio circa sono finiti nelle casse della società nerazzurra. Tale prestito è in scadenza 2024 e con tassi d'interesse elevati (circa al 10%) che l'attuale proprietà sta cercando di rivedere al ribasso.

Come noto, inoltre, è previsto anche un pegno sulle azioni della stessa Inter, che potrebbe cambiare proprietà in caso di mandato pagamento (così come successo al Milan con Elliott). La rosea precisa che si tratta anche di una cifra "che la proprietà prevede di rifondere alla scadenza dei termini, o comunque immagina di poter rinegoziare".


Segui 90min su Youtube.

facebooktwitterreddit