Inter

Zhang infastidito dalle parole di Inzaghi, il tecnico per ora non rischia: le ultime

Stefano Bertocchi
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Giuseppe Bellini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Le parole rilasciate nella conferenza stampa pre-Roma da Simone Inzaghi ("La mia storia dimostra che dove alleno io aumentano i ricavi, si dimezzano le perdite e arrivano i trofei") hanno dato molto fastidio alla proprietà dell'Inter. Questo, almeno , quanto sostiene La Gazzetta dello Sport, spiegando che al presidente Steven Zhang non ha certo fatto piacere leggere e comprendere il motivo di un’uscita del genere.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Giuseppe Bellini/GettyImages

Secondo il quotidiano è sembrato un attacco alla società, con annessa intromissione in un campo – quello finanziario – che non è di competenza di un allenatore. La cui posizione, dopo il quarto ko in otto giornate di campionato, appare ora meno stabile.

Dopo Udine la posizione della società era di continuare con Inzaghi almeno fino alla pausa Mondiale, tempo massimo concesso al tecnico per provare a risalire la china. E per adesso la situazione non è cambiata. "L’Inter non sta ragionando su alternative. Però non si sbaglia a dire che la panchina sia sotto osservazione. Il tecnico ha consumato i bonus. Ma siamo dentro un calendario compresso: due volte il Barcellona, in mezzo il Sassuolo", scrive la rosea.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit