Zhang cerca nuove risorse per l'Inter: si guarda agli Usa

Omar Abo Arab
Il presidente dell'Inter Steven Zhang
Il presidente dell'Inter Steven Zhang / LARS BARON/Getty Images
facebooktwitterreddit

Suning, e più specificatamente il suo presidente Steven Zhang è impegnato su ben tre fronti per assicurare alla sua Inter stabilità finanziaria dopo un 2020 che, a causa del Coronavirus e della crisi che ne è derivata, si è rivelato economicamente difficilissimo. Il numero uno nerazzurro sta provando a raccogliere nuove risorse per il futuro e sta pensando di rifinanziare le casse attraverso il bond attuale in scadenza a dicembre 2022 oppure al lancio di uno nuovo, così come la ricerca di un nuovo socio di minoranza (anche se questa eventualità non viene confermata né ufficialmente, né ufficiosamente), e in ultimo un nuovo main sponsor per la maglia nerazzurra che sostituirà la storica Pirelli a partire dalla prossima stagione.

Beppe Marotta e Steven Zhang
Beppe Marotta e Steven Zhang / Emilio Andreoli/Getty Images

Zhang, nell'ultimo vertice con Conte e il resto della dirigenza, ha ufficializzato la politica di austherity per il mercato di gennaio. E per superare questa fase, ha rivelato l'indiscrezione del Sole 24 Ore, c'è appunto la possibilità di cercare nuovi capitali, con l'Inter che ha dato mandato a Goldman Sachs per sondare il mercato degli investitori specializzati in debiti per il bond in scadenza a dicembre 2022. Sul fronte di possibili nuovi partner, invece, si guarda agli Stati Uniti: Suning è azionista di maggioranza dell'Inter con il 68% delle quote, ma ad affiancarli a Nanchino c'è il fondo LionRock. E in questo caso sarebbero proprio loro a cedere parte del loro 31,05% di azioni: magari proprio negli Usa.


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.

facebooktwitterreddit