Juventus

Zenit-Juventus 0-1, le pagelle dei bianconeri: Bonucci super, Kulusevski c'è. Conferma De Sciglio

Antonio Parrotto
Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci / OLGA MALTSEVA/GettyImages
facebooktwitterreddit

E' terminata la partita tra Zenit San Pietroburgo e Juventus, partita dei gironi di Champions League, stagione 2021/22. Di seguito le pagelle della formazione allenata da Massimiliano Allegri.

Szczesny 6 - Stava per commettere un errore nel primo tempo ma ci mette una pezza. Per il resto sempre attento e pulito negli interventi.

De Sciglio 6,5 - Confermato dopo l'ottima prova con la Roma, stavolta si sposta sulla destra e poi sulla sinistra. E trova ancora una volta il cross vincente, il secondo consecutivo.

Bonucci 7 - Un gran salvataggio al 53'. Ci mette lo zampino sul gol del vantaggio bianconero: è lui a cambiare gioco e a pescare De Sciglio che poi farà l'assist decisivo.

De Ligt 6,5 - Nel primo tempo è quello che si vede di più, nell'area area bianconera. Attento e lucido quando sollecitato dagli avanti dei russi.

Alex Sandro 5,5 - Non particolarmente brillante. Non è al 100% e si vede. Fatica a trovare il ritmo di gara, non riesce mai a mettere in mostra le sue qualità.

(Dal 58') Cuadrado 6 - Un buono spunto offensivo su invenzione di Arthur. In avanti si fa vedere solo con due cross scolastici, dietro interpreta al meglio il ruolo

FBL-EUR-C1-ZENIT-JUVENTUS
Federico Chiesa / OLGA MALTSEVA/GettyImages

Bernardeschi 5,5 - Qualche errore di troppo con il pallone tra i piedi. Gara di applicazione per lui ma non sempre fa la cosa giusta.

(Dal 58') Kulusevski 6,5 - Non riesce mai a saltare l'uomo ma si fa trovare pronto in area di rigore all'86' per il gol di testa, non il suo pezzo forte. Un gol che può dargli morale e può rilanciarlo.

Bentancur 6 - Non molto appariscente ma comunque efficace, soprattutto nel pressing. Più utile in fase difensiva che in fase offensiva.

(Dall'84') Ramsey S.v.

Locatelli 6 - Uno dei pochi ad avere idee lì in mezzo, specie nel primo tempo. Poi, non sempre riesce a metterle in pratica, ma è comunque uno dei più attivi.

(Dal 58') Arthur 6 - Allegri lo mette in cabina di regia e lui inventa subito per Cuadrado. Ordinato e sempre alla ricerca della palla. Ha fatto vedere quello che può fare.

McKennie 6 - Sue le due più grandi occasioni della sfida per i bianconeri. Nella prima calcia addosso al portiere, nella seconda sfiora il palo di testa. Almeno ci prova.

Chiesa 5,5 - Qualche spunto ma non ha molti spazi. Lo Zenit difende basso e lui fa fatica a districarsi tra le maglie della difesa russa. Un paio di spunti, poi il nulla. Ha fatto di meglio. Può fare di meglio.

Morata 5,5 - Mai troppo nel vivo del gioco. Cresce nel secondo tempo, sfornando un grande assist per McKennie e poi mettendosi in proprio con un tiro da fuori che non trova lo specchio. Troppo poco per uno come lui.

(Dal 76') Kean S.v.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit