Opinioni

Zaniolo e Kean amici contro: tra Juve-Roma e il futuro azzurro

Antonio Parrotto
Moise Kean, Nicolo Zaniolo
Moise Kean, Nicolo Zaniolo / Claudio Villa/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nicolò Zaniolo e Moise Kean, amici nemici. Esiste un grande rapporto di amicizia tra i due talenti di Roma e Juventus. Lo hanno dimostrato soprattutto in Nazionale (e hanno anche pagato a duro prezzo il loro rapporto per via di alcuni ritardi durante le riunioni con la squadra).

Moise da una parte. Nicolò dall'altra. Entrambi giovani promesse di Juventus e Roma che devono ancora sbocciare e devono esprimere il loro talento. "Mi mancava, era un po' che non ci vedevamo- ha detto Zaniolo su Kean -. L'ho visto cambiato, molto più maturo. È un grande amico, lo conosco da tanto. Entrambi vogliamo entrare a far parte di questo gruppo e vincere trofei".

Moise Kean, Nicolo Zaniolo
Moise Kean, Nicolo Zaniolo / Claudio Villa/GettyImages

Zaniolo è di fatto un titolare della Roma, Moise deve ancora diventarlo nella Juventus. Ma entrambe le società hanno dimostrato di puntare tanto sui loro due giocatori: i giallorossi hanno atteso il rientro dall'infortunio del classe '99, la Juve ha fatto un investimento importante, 38 milioni di euro. Saranno il futuro della Nazionale? Potranno decidere la sfida di domani sera tra Juventus e Roma? Questo è impossibile dirlo. E' facile però scommettere sul loro talento.

Nicolò viene da un periodo non semplice e ora dopo gli infortuni vuole ritrovare brillantezza, gol, prestazioni, per convincere anche Mancini. Moise viene da una stagione importante, con 17 gol al PSG, ma ha mancato la qualificazione agli Europei per via dei comportamenti. Si dice che i senatori bianconeri gli abbiano fatto un lavaggio della testa prima di farlo tornare alla Juve. E Moise è anche nel giro della Nazionale. Insomma, ci sono i presupposti, sia per Zaniolo che per Kean, di prendersi la scena. A patto che si concentrino solo sul calcio. I grandi campioni insegnano.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit