Juventus

Vlahovic a secco da 314'. L'analisi del Corriere dello Sport: "Lasciato troppo solo"

Stefano Bertocchi
Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic / Quality Sport Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Tra le pagine della sua edizione odierna, il Corriere dello Sport si concentra sulle ultime prestazioni di Dusan Vlahovic con la maglia della Juventus.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic / Marco Canoniero/GettyImages

Il quotidiano ricorda che, probabilmente anche per uno scherzo del destino, proprio dalla trasferta di Coppa Italia sul campo della Fiorentina è iniziato il digiuno dell'attaccante, a secco in quella partita come in quella con lo Spezia, dove il serbo è stato in campo per 85 minuti senza riuscire a effettuare nemmeno un tiro in porta. Nessun gol anche nello spezzone di Marassi con la Sampdoria e infine nell'ultima serata di Champions della stagione contro il Villarreal.

Un digiuno, quello di Dusan, che va avanti da 314 minuti: l'ultima rete è la seconda segnata all'Empoli in un 2-3 in cui fu protagonista con una doppietta. Per il Corriere dello Sport "la sensazione che Vlahovic là davanti sia effettivamente lasciato troppo solo dalla Juve rimane ed è confermata dai dati. Con quella prima soluzione che può essere rappresentata dal pronto rientro di Paulo Dybala, uno che tanto per gradire nelle prime due partite disputate insieme a Vlahovic era riuscito a innescarlo con due assist col contagiri".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit