Inter

Vidal, Sensi e Vecino: la strategia dell'Inter tra campo e calciomercato

Alessio Eremita
Arturo Vidal
Arturo Vidal / Marco Canoniero/Getty Images
facebooktwitterreddit

Simone Inzaghi non avrà un compito facile all'Inter. Oltre alla riconferma in Serie A e Champions League (che negli ultimi anni non è stata favorevole ai nerazzurri), il tecnico ex Lazio dovrà rivalutare tutti quei calciatori che sotto la gestione di Antonio Conte hanno vissuto più bassi che alti. Su tutti Arturo Vidal, Stefano Sensi e Matias Vecino. Tre missions (im)possible, come sottolineato da Tuttosport, necessarie all'aumento della competitività all'interno del gruppo e alla tutela degli investimenti fatti in passato dal club. Nonostante le voci di mercato che lo hanno accostato a diverse società sudamericane, il cileno ha ribadito la propria volontà di giocarsi le sue carte all'Inter senza risolvere anticipatamente il contratto.

Stefano Sensi
Stefano Sensi / Marco Canoniero/Getty Images

Anche Sensi e Vecino non hanno alcuna intenzione di lasciare Milano, ma il mercato - si sa - è imprevedibile. Entrambi rientreranno nei piani di Inzaghi per un centrocampo di sostanza e qualità, malgrado qualche acciacco fisico di troppo. Tuttavia, in caso di offerta adeguata al lavoro valore (in linea con le richieste sia per le cifre sia per la formula del trasferimento), l'Inter potrebbe prendere in considerazione un'eventuale cessione: sulle tracce dell'italiano c'è da tempo la Fiorentina, mentre sull'uruguaiano è forte l'interessamento del Napoli di Luciano Spalletti.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit