Milan

Verona-Milan 1-3, le pagelle dei rossoneri: super Tonali, delude Theo

Francesco Castorani
Hellas Verona FC v AC Milan - Serie A
Hellas Verona FC v AC Milan - Serie A / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Milan espugna il Bentegodi cacciando via i fantasmi grazie alla doppietta di Leao e al gol di Florenzi. Ora servono 4 punti su 6 per vincere uno scudetto che sembra veramente vicino per i rossoneri. Il controsorpasso è compiuto e Verona non è più fatal, ora dipende soltanto dalla squadra di Pioli.

Rafael Leao
Esulta Leao / Alessandro Sabattini/GettyImages

Maignan 6 - Mai impegnato seriamente dall'attacco del Verona, non sbaglia e blocca tutti i tiri dei padroni di casa nel suo specchio. Non può nulla sul gol.

Calabria 5.5 - Non ha l'esplosività di Theo Hernandez, ma grandi tempi di inserimento e nel primo tempo va vicino al vantaggio proprio grazie a questa caratteristica, ma una super parata di Montipò gli nega la gioia del gol. Poi però si fa sorprendere dal filtrante di Caprari per Lazovic che genera il gol del Verona. (Dall'84' Florenzi 7- entra e chiude la partita in due minuti con una giocata cercata e un destro secco all'angolino, imparabile per Montipò).

Kalulu 6- Copre bene e segue sempre i rapidi attaccanti veronesi. Ha un'indecisione nell'uscita sul filtrante di Caprari per Lazovic, ma offre una buona prestazione.

Tomori 6.5 - Non sbaglia quasi nulla e la sua partita è in crescendo. Nella seconda parte non fa muovere il Cholito Simeone.

Theo Hernandez 5.5 - Squilla dopo pochi minuti con una traiettoria insidiosa, ma è spesso fuori posizione e soffre la prestanza fisica di Faraoni.

Tonali 8 - Segna tre gol in 50 minuti e il suo ruolo è il mediano. Il più bello viene annullato, negli altri due deve appoggiare la palla a porta vuota, ma la cosa impressionante è la sua capacità di essere ovunque e giocare a tutto campo con lucidità e concretezza.

Kessie 5.5 - Dà equilibrio al centrocampo del Milan, ma non mostra quel qualcosa in più che ci si aspetta da uno come lui.

Saelemaekers 6 - Si muove tanto e prova a causare problemi sulla destra, ma è spesso impreciso e mai veramente pericoloso in avanti. (Dal 63' Messias 6.5- Venti minuti opachi, poi l''assist che chiude la partita).

Krunic 6 - Scelto da Pioli sulla trequarti, ci prova un paio di volte e non va neanche troppo lontano dalla porta. Si addormenta su una palla a centrocampo che Tameze recupera, Barak rifinisce e Simeone spreca sfiorando il gol. (Dal 68' Bennacer 6- entra per dare manforte al centrocampo rossonero).

Leao 7.5 - Due strappi sulla corsia di sinistra per infiammare la gara, poi la decide. Le due reti di Tonali sono due invenzioni del portoghese che quando è in giornata non si prende, sia se ha campo davanti sia se non lo ha. (Dall'84' Ibrahimovic sv)

Giroud 5.5 - Servito poco, entra inizialmente bene in partita, ma non riesce a incidere sparendo per lunghi tratti dal match. (Dal 63' Rebic 5.5- Pioli lo inserisce per sfruttare gli spazi in velocità, ma dal suo ingresso il Milan non riparte quasi mai).


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit