Un aspetto indispettisce Rabiot e la madre nel dialogo con la Juve per il rinnovo

Giovanni Benvenuto
Adrien Rabiot
Adrien Rabiot / Richard Sellers/GettyImages
facebooktwitterreddit

Rabiot-Juventus: un discorso che rimane aperto, che non ha fine e che offre ancora uno spiraglio. I bianconeri non vogliono perdere l'occasione di blindare il centrocampista francese (in grande spolvero nel rush finale della prima parte di stagione), che è in scadenza di contratto a giugno. La dirigenza della Vecchia Signora prova a giocarsi un asso nella manica particolare, ovvero Massimiliano Allegri.


Il tecnico livornese non ha mai trascurato Rabiot all'interno delle rotazioni del club, e dalle parti del centro sportivo della Continassa hanno deciso di rompere le righe per cercare al più presto possibile un contatto con la mamma/agente Veronique per parlare del prolungamento contrattuale.

Adrien Rabiot
Adrien Rabiot / Marco Canoniero/GettyImages

Secondo le ultime indiscrezioni riportate dal Corriere di Torino, da una parte c'è Veronique, dall'altra invece Federico Cherubini per vedere se ci sono i margini per rinnovare. Rabiot chiede 10 milioni a stagione più eventuali bonus, e - in tutto questo - c'è un fattore che irrita non poco il giocatore: la Juve ha posticipato le trattative per troppo tempo, rendendo Rabiot libero di trattare con qualsiasi squadra. In sostanza, agli occhi del giocatore e del suo entourage, i bianconeri avrebbero temporeggiato eccessivamente. Su di lui c'è il Barcellona, assieme a Bayern Monaco e PSG, oltre all'interesse persistente di mezza Premier League.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit