Venezia

Zanetti: "Inter più avanti delle altre. Caldara al Milan? Non so cosa succederà"

Alessio Eremita
Paolo Zanetti
Paolo Zanetti / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Paolo Zanetti è intervenuto sulle frequenze di Radio Anch'Io Sport per fare il punto sulla Serie A e soffermarsi sullo straordinario pareggio ottenuto contro la Juventus.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dall'allenatore del Venezia:

VENEZIA-JUVENTUS - "Per noi è stata una partita difficile come sempre quando incontriamo squadre che hanno un gap tecnico importante con noi. La partita però è stata giocata a viso aperto, siamo stati bravi a portare a casa un punto. Non vediamo certo la miglior Juve degli ultimi anni in questa stagione".

PIU' FACILE CONTRO LE BIG - "Questa è una bella domanda, è un aspetto mentale sul quale dobbiamo lavorare tanto. Forse con le piccole abbiamo l'idea di dover vincere per forza. A parte Caldara e Romero abbiamo giocatori esordienti in Serie A, molti stranieri, quindi c'è il fatto psicologico. Anche con le piccole abbiamo fatto buone prestazioni, senza però prendere punti".

Mattia Caldara
Mattia Caldara / Jonathan Moscrop/GettyImages

CALDARA AL MILAN - "Arriva da un percorso difficile, la maturità tecnica ce l'ha, il problema è che ha avuto due anni di stop per un infortunio grave. Ci abbiamo creduto, io e il direttore siamo andati a casa sua a convincerlo e a farlo ripartire. L'infortunio è alle spalle, sta giocando bene perché è un giocatore forte e sta ritornando quel calciatore che era prima. Personalmente preferirei non perderlo ma è di proprietà del Milan e non so cosa succederà".

CALENDARIO INVERSO - "Forse un po' sì, per una piccola incontrare tante big insieme è difficile. Può capitare ma può crearsi un problema psicologico se si incontrano le grandi tutte insieme. Le squadre vanno incontrate tutte, questo è normale, ma il calendario conta".

SCUDETTO - "A parte i risultati, visto che contano le prestazioni, credo che l'Inter stia dimostrando qualcosa di più. Contro di noi abbiamo visto una squadra che ha un ottimo gioco, che viene da Conte, e ha unione di tecnica e fisicità. Credo che sia la squadra più forte".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit