Torino

Torino in ansia per Belotti: si teme un lungo stop. Anche la Nazionale a rischio

Alessio Eremita
Andrea Belotti
Andrea Belotti / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

C'è grande preoccupazione in casa Torino per le condizioni fisiche di Andrea Belotti. Il capitano granata è uscito dolorante alla coscia destra durante il match contro la Roma, sorretto da due uomini dello staff sanitario perché impossibilitato ad appoggiare la gamba al suolo. Una volta conclusa la partita, il Gallo ha dovuto fare affidamento su un'ambulanza per percorrere il tratto di strada (cortissimo) che separa gli spogliatoi dello stadio Olimpico e il parcheggio dei pullman sociali. Il fastidio si è leggermente alleviato nella giornata di ieri, quando Belotti si è recato presso il Centro di Mecidina dello Sport di Torino per sottoporsi a una risonanza magnetica. Oggi nuovi esami clinici e il verdetto definitivo.

Andrea Belotti
Andrea Belotti / Giuseppe Bellini/GettyImages

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, regna il pessimismo all'interno del club. Il rischio è di perdere Belotti per almeno due mesi, proprio come accaduto a inizio stagione. Ciò significherebbe non poter cederlo a gennaio per un'ingente somma (il suo contratto scadrà al termine della stagione e potrebbe non essere rinnovato) e non poter sfruttare l'uomo più forte dell'organico di Ivan Juric nel momento più importante della stagione. In ansia anche il commissario tecnico Roberto Mancini, che dovrà trovare un'alternativa a Belotti in vista degli spareggi di marzo per la qualificazioni ai Mondiali.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit