Serie A

Stop all'abbonamento condiviso: DAZN dice basta alla doppia utenza. Si parte da metà dicembre?

Antonio Parrotto
Diletta Leotta, Giorgia Rossi
Diletta Leotta, Giorgia Rossi / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

In arrivo una importante rivoluzione su DAZN che potrebbe penalizzare molti utenti ma sarebbe stata ufficialmente pensata per combattere la pirateria e il famoso 'pezzotto': l'emittente che detiene i diritti della Serie A sta pensando di eliminare la possibilità della 'concurrency'.

Brutta notizia per i tifosi e gli abbonati che hanno diviso l'abbonamento con un amico o magari con i genitori o vogliono vedere lo stesso evento in due stanze diverse. DAZN infatti sta pensando di togliere la possibilità di usare due dispositivi diversi (anche visualizzando lo stesso contenuto) contemporaneamente con un solo abbonamento.

Diletta Leotta
Diletta Leotta / Nicolò Campo/GettyImages

La rivelazione è de Il Sole 24 Ore. A breve dovrebbero partire le comunicazioni agli abbonati che dovranno ricevere un preavviso di 30 giorni per avere la possibilità di esercitare il recesso, dunque, entro metà dicembre, DAZN dovrebbe eliminare la possibilità di far vedere ai propri utenti un programma, una partita, un qualsiasi contenuto, in contemporanea su due dispostivi diversi. L'emittente, interrogata dal quotidiano, ha risposto con un "no comment".

Una mossa destinata a far discutere. Sui social infatti già impazza l'hashtag #DAZNout con tanti utenti che minacciano di recedere il contratto con l'emittente che trasmette la Serie A.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit