Roma

Un mese fa l'annuncio, ma perché Mourinho non è ancora sbarcato a Roma?

Andrea Gigante
José Mourinho
José Mourinho / Clive Brunskill/Getty Images
facebooktwitterreddit

Gli hanno dedicato magliette e cover per il telefono, sono stati ideati gusti di gelato e gli è stata persino intitolata una via: tutti a Roma aspettano con ansia l'arrivo di José Mourinho, ma lui non si è ancora fatto vivo. È passato ormai un mese da quando sui social dei giallorossi veniva annunciato che il portoghese sarebbe stato il nuovo allenatore, eppure da allora non si è mai affacciato in Italia. Come mai?

Ci teniamo a tranquillizzare i tifosi della Roma, non è successo niente di serio o allarmante, visto che era tutto concordato. Già al momento dell'accordo, lo Special One e la dirigenza capitolina sapevano infatti che non si sarebbero visti prima della metà di giugno. A maggio, l'allenatore in carica era ancora Paulo Fonseca e un suo eventuale arrivo non sarebbe stato elegante nei confronti del collega e avrebbe fatto distrarre la squadra dagli obiettivi stagionali.

Per quanto riguarda giugno, la Gazzetta dello Sport rivela che Mourinho ha degli impegni personali ai quali non può sottrarsi. Lo Special One ha infatti un accordo con l'editore News UK e dovrà seguire quindi gli Europei per testate come The Sun, il Times e il Sunday Times, e ricoprirà il ruolo di opinionista per l'emittente radio Talksport. Mou dovrà in particolare commentare le prestazioni dell'Inghilterra nella fase a gironi, poi una degli ottavi, due dei quarti, una semifinale e la finalissima.

Dal canto suo, la società giallorossa si sta dando da fare per organizzare un vero evento per presentare il nuovo allenatore. Ultimamente si era parlato addirittura delle Terme di Caracalla come possibile location, ma ci sono da compilare un sacco di moduli, bisogna ottenere diversi permessi dal Comune e la pandemia non accelera di certo questi processi. Sta di certo che quando Mourinho arriverà, Roma rimarrà scossa per almeno 2-3 giorni.

Sempre la GdS riporta che l'allenatore, il ds Tiago Pinto e la famiglia Friedkin si manterrebbero in contatto quotidianamente per pianificare i diversi aspetti della prossima stagione: dalla sede del ritiro al mercato, dallo staff al rapporto da tenere con i media. Mourinho non è stato ancora visto a Roma, ma la Capitale è già pronta ad accoglierlo.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit