Napoli

Napoli, riecco Osimhen: la sosta per ritrovare la condizione migliore

Andrea Gigante
Victor Osimhen
Victor Osimhen / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nel finale della sfida contro il Bologna, il Napoli ha avuto modo di riabbracciare Victor Osimhen. L'attaccante nigeriano non giocava dal 21 novembre 2020, quando nel match con l'Inter rimediò una frattura scomposte a zigomo e orbita sinistra.

Questo brutto infortunio l'ha tenuto lontano dai campi per circa 2 mesi, ma ora è pronto a dare il suo contributo per la lotta scudetto dei partenopei.

Osimhen aveva davvero troppo voglia di tornare in campo. Basti pensare che la prognosi prevedeva almeno un altro mese di stop, ma pur di accelerare i tempi il nigeriano ha indossato una speciale maschera protettiva.

Victor Osimhen
Victor Osimhen / Alessandro Sabattini/GettyImages

Durante la conferenza post partita, Luciano Spalletti ha dichiarato che "Avere Osimhen ci dà serenità"; in effetti, l'attaccante ex Lille è uno dei pochi in grado di andare in profondità e di muoversi costantemente sul fronte offensivo, senza però mancare lì dove conta davvero, cioè sotto porta.

Il ritorno del nigeriano arriva come una manna dal cielo per il Napoli. Dries Mertens, che in questi mesi ha provato a non far sentire la sua mancanza, iniziava a sentire i primi segni di stanchezza e aveva davvero bisogno di rifiatare.

Tuttavia, Osimhen ha bisogno di ritrovare una condizione atletica ineccepibile e così il tecnico partenopeo dovrà trovare la giusta soluzione per mettere minuti nelle gambe del classe '98 e per far riposare allo stesso tempo un esausto Mertens.

Nel weekend il Napoli scenderà in campo contro la Salernitana. Dopodiché un aiuto potrebbe arrivare dalla sosta che darà il tempo a Victor Osimhen di rientrare in forma, a Dries Mertens di riprendersi e a Luciano Spalletti di trovare la chiave di volta per il suo attacco.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit