Napoli

Stadio "Maradona" regno delle multe: e il Napoli rischia di perdere il cuore del tifo

Omar Abo Arab
Tifosi del Napoli al "Maradona"
Tifosi del Napoli al "Maradona" / Francesco Pecoraro/Getty Images
facebooktwitterreddit

Un inizio di stagione a punteggio per pieno per il Napoli di Luciano Spalletti, capace di battere in sequenza Venezia, Genoa e Juve e guidare così momentaneamente la classifica di Serie A insieme a Roma e Milan. Un inizio che ha portato con sé anche la bellissima notizia del ritorno dei tifosi negli stadi, ma anche il concreto rischio che al Maradona non ci sia più il cuore pulsante del tifo napoletano.

SSC Napoli v AS Roma - Serie A
L'esterno dello stadio Maradona / Francesco Pecoraro/Getty Images

Motivo? Nonostante la possibilità di riempire il Maradona al 50% dei posti l'impianto di Fuorigrotta non ha visto il pienone che ci si attendeva. Neanche nel big match contro la Juve, da sempre il più sentito dal popolo partenopeo. Tutto è cominciato, spiega calciomercato.com, da Napoli-Venezia e dalla raffica di multe ai tifosi che non hanno rispettato il loro posto, addirittura a quelli che hanno sventolato una bandiera e a chi è rimasto qualche minuto in più sulle scale "ostruendo" le vie di fuga del Maradona. Da qui è scaturita la decisione del tifo organizzato azzurro di disertare Napoli-Juve, per un problema che affonda le sue radici nell'estate 2019, quando lo stadio (all'epoca "San Paolo") venne ristrutturato per le Universiadi anche con l'installazione di telecamere con riconoscimento facciale, causando la protesta degli ultras già prima dell'arrivo del Covid.

SSC Napoli v FC Barcelona - UEFA Champions League Round of 16: First Leg
Tifosi azzurri in Curva A / Francesco Pecoraro/Getty Images

Insomma, se da una parte i presidente chiedono disperatamente di riaprire gli stadi al 100% della loro capienza (per una mera questione economica), dall'altra si complica maledettamente la vita a chi va allo stadio per incitare la propria squadra. E il Napoli, senza i suoi tifosi, perde quello che è davvero un dodicesimo uomo in campo.



Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit