Napoli

De Laurentiis: "Il Napoli poteva battere 2-0 la Juventus. Spalletti uomo ordinato"

Alessio Eremita
Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis / Claudio Villa/Getty Images
facebooktwitterreddit

Aurelio De Laurentiis ha commentato ai microfoni di DAZN la vittoria del suo Napoli contro la Juventus. Ora la squadra di Luciano Spalletti comanda la classifica a punteggio pieno, con un netto +8 sui rivali bianconeri.

VITTORIA – "Un buon inizio, mi fa piacere perché ha reso quadrata una squadra, siamo sempre stati all’attacco, abbiamo condotto il gioco dall’inizio alla fine. Dispiace per l’errore iniziale e potevamo vincerla due a zero. Ringrazio i tifosi, l’educazione dei presenti allo stadio è encombiabile".

Kalidou Koulibaly
Napoli / Maurizio Lagana/Getty Images

CAMPIONATO – "Tutto da vedere, combattiamo contro il Covid, le istituzioni nazionali e quelle del calcio, non si possono fare un tot di partite all’anno. Mi fa piacere andare a giocare contro il Leicester, è veramente un gioco dal quale apprendere moltissimo. Oggi c’è stato un gioco abbastanza inglese, dove l’arbitro è intervenuto poco e bene. Il problema annoso è farsi accettare da Boris Johnson, giocare senza Ospina e Osimhen sarebbe davvero brutto. Ho parlato con Marchetti, vedremo cosa ne scaturirà".

ENTUSIASMO – "Gli entusiasmi si devono avere e condividere. Ovviamente Spalletti l’ho scelto perché è un uomo ordinato, diligente e non impositivo che gestisce le cose con fermezza, come piace a me. Non si offende per qualsiasi cosa gli si dica, non ha fantasmi nel suo ego, è tranquillo e appagato come altri non sono, peggio per loro".


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit