Milan

Il Milan si affida all'esperienza di Mirante per far fronte allo stop di Maignan: i numeri del portiere campano

Niccolò Mariotto
Antonio Mirante
Antonio Mirante / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Con Mike Maignan ai box per 10 settimane per un infortunio al polso sinistro, il Milan è corso immediatamente ai ripari ed ha messo sotto contratto Antonio Mirante ingaggiandolo dalla lista svincolati.

Antonio Mirante
Antonio Mirante / Andrea Staccioli/GettyImages

Estremo difensore navigato con alle spalle oltre 15 stagioni di Serie A, Mirante era rimasto senza squadra dopo che il contratto con la Roma era scaduto lo scorso giugno: in tempi recenti lo Spezia si era fatto avanti per prenderlo ma l'improvviso inserimento del Milan ha cambiato le carte in tavola. Il giocatore e i rossoneri hanno trovato un accordo in tempi rapidi e ieri il matrimonio tra le parti è stato ufficialmente sancito.

Con il trasferimento al Milan, per Mirante le squadre per le quali ha giocato in Serie A diventano 6: esclusa la Juventus con la quale non ha mai giocato una partita di massima serie, il portiere di Castellamare di Stabia ha giocato con il Siena, la Sampdoria, il Parma, il Bologna e la Roma per un totale di 368 gare in oltre 15 anni di carriera. Nel suo palmarès può vantare 2 Tornei di Viareggio e un campionato di Serie B.

Mirante ha firmato con il Milan un contratto di pochi mesi fino al termine del campionato: il classe '83 prenderà temporaneamente il posto dell'infortunato Maignan alternandosi con Tatarusanu tra i pali della porta rossonera. Per l'ex Roma si tratta, presumibilmente, dell'ultima grande chiamata della carriera: il portiere ha da poco compiuto 38 anni ed il ritiro si avvicina sempre più. Prima però c'è da pensare al Milan.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit