Milan

Il ritorno di Maignan: le mani di magic Mike per provare a blindare lo Scudetto. Sorpreso anche Pioli

Antonio Parrotto
Mike Maignan
Mike Maignan / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Milan è in buone mani. Gigio Donnarumma è ormai un lontanissimo ricordo perché Mike Maignan, portiere che lo ha sostituito, ha già fatto intravedere un grandissimo potenziale. La sfortuna si è abbattuta sull'ex Lille, costretto a interrompere il suo percorso di crescita a causa di un problema al posto.

Sono bastati solo 46 giorni a Maignan per rimettere i guanti e tornare a disposizione di Stefano Pioli. "Mike ha accelerato tantissimo perché ha una grandissima mentalità. È pronto e con il Sassuolo giocherà lui. Tatarusanu ha fatto bene e sono molto contento di lui, ma da adesso tocca a Maignan" le parole dell'allenatore rossonero, rimasto sorpreso dalla mentalità del portiere, in vista del rientro anticipato di Mike.

Mike Maignan
Mike Maignan / Jonathan Moscrop/GettyImages

Stando a quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, il rientro è stato da record e ha battuto ogni pronostico. Ha battuto anche i medici che parlavano di 90 giorni per il ritorno, lui ha impiegato metà tempo. E oggi tornerà titolare, in occasione di Milan-Sassuolo. Di nuovo titolare, di nuovo pronto a lottare con la capolista che lotta ancora su due fronti. E il portiere è pronto a mettere le mani sugli obiettivi della società rossonera, pronto a riformare la spina dorsale del Milan d'acciaio. Un ritorno fondamentale per il Milan, che ritrova i pezzi, proprio nel momento più caldo della stagione.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit