Milan

Ibra: "A 40 anni di solito stai a casa, io no! Donnarumma? Il più forte di tutti"

Patrick Ucciardo
Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic / Giuseppe Cottini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Intervistato in esclusiva da L'Equipe, Zlatan Ibrahimovic ha parlato a poche ore dal big match contro la Juventus. Il grande ex della sfida (ora al Milan) ha parlato del suo futuro ma anche dei propri trascorsi con la maglia del Paris Saint-Germain durante l'avventura in Ligue 1 durata 4 anni.

Queste le sue parole:

SUL PESO DELL'ETÀ: "Normalmente, a 40 anni sei a casa tua, ti accendi un sigaro e ripensi con soddisfazione alla carriera che hai fatto. Ma io non sono ancora pronto per fumarmi il sigaro".

SULLA LIGUE 1: "Non è assolutamente semplice giocare in Ligue 1, non è un campionato di livello inferiore come si sostiene. La Francia ha grandi talenti che hanno una grande fame di successo, oltre ad essere fisicamente molto forti. I francesi sono rinomati per la loro arroganza e accusavano me di esserlo. Per questo motivo, secondo me dovrebbero sentirsi fieri, perché li ho rappresentati al meglio...Anche a me la Francia manca un po': non è stato semplice, ma ho vissuto degli anni belli lì". 

Sul PSG: "Ho lavorato tutti i giorni e sono fiero di quello che ho fatto. Ogni giorno, il club diventa sempre più grande e posso dire che anche io ho dato la mia parte, portando ciò che avevo imparato alla Juventus e al Milan. Non mi sono adattato io al PSG, è stato l'inverso. Il club quando mi prese voleva raggiungere il livello più alto, ma c'era tanto su cui lavorare. Sono orgoglioso di dire a me stesso che ero lì all'inizio, vedendo dove sono arrivati oggi".

SU DONNARUMMA: "È il più forte del mondo e basta. Non c'è da discutere. Ho giocato con lui, so cosa sto dicendo". 

SU MBAPPÉ: "Dipende cosa vuole e cosa pensa. Io al Real Madrid ci sarei andato, ma se fossi un dirigente del PSG cercherei di trattenerlo. Solo lui deciderà. Mbappé me lo ha chiesto e io gli ho detto: 'Al tuo posto andrei al Real'. Ho giocato in diversi paesi ed è così che sono cresciuto. Se resti sempre nel giardino di casa è più facile. Se vai in quelli degli altri è un'avventura".


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit