Milan

Daniel Maldini, esordio record in Champions: "battuti" nonno Cesare e papà Paolo

Omar Abo Arab
Daniel Maldini in Liverpool-Milan
Daniel Maldini in Liverpool-Milan / Shaun Botterill/Getty Images
facebooktwitterreddit

La sconfitta con il Liverpool al ritorno in Champions League del Milan dopo 7 anni sarà ricordata a lungo da Daniel Maldini. L'attaccante, nipote di Cesare e figlio dell'ex bandiera e attuale direttore tecnico Paolo, entrando a 7' dal termine della gara contro i Reds, ha stabilito un nuovo record in famiglia, grazie alla terza generazione di Maldini che calca un prato verde dopo la musica della Champions.

Cesare Maldini
Cesare Maldini con la maglia del Milan / Alessandro Sabattini/Getty Images

Cesare Maldini esordì nel 1955 contro il Saarbrucken a 23 anni, Paolo Maldini ne ha impiegati 20 per scendere in campo contro il Levski Sofia nella Coppa dei Campioni 1988. Daniel Maldini, invece, ce ne ha messi solo 19 (e 11 mesi) per esordire contro il Liverpool. Non avrà lasciato traccia il giovane attaccante, ma quei 7' giocati ieri hanno rappresentato una ricorrenza che non è sfuggita neanche ai Reds, con Jurgen Klopp che si è fermato a parlare con papà Paolo, probabilmente complimentandosi per l'esordio del figlio. E non è sfuggita neanche ad una leggenda del Liverpool come Ian Rush, che ha pubblicato sui social una foto che lo ritrae insieme a papà Paolo Maldini.

Paolo Maldini
Paolo Maldini / Alessandro Sabattini/Getty Images

E Daniel Maldini, nonostante non abbia ancora vinto nulla rispetto al nonno e al padre, potrà già vantarsi di averli battuti esordendo in Champions League a soli 19 anni. E non è una cosa da poco.

Daniel Maldini
Daniel Maldini / Jonathan Moscrop/Getty Images

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit