Juventus

Allegri: "Gli obiettivi non cambiano. Vlahovic tra i migliori al mondo come Haaland"

Alessio Eremita
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Verona, valido per la 24a giornata di Serie A. Il tecnico della Juventus, oltre a parlare di campo, si è soffermato sull'acquisto di Dusan Vlahovic dalla Fiorentina.

CALCIOMERCATO - "La società ha fatto un ottimo lavoro e sono arrivati due giocatori importanti. Vlahovic ha fatto molti gol e ha caratteristiche che non avevamo e ci serviva, con Haaland è tra i centravanti più bravi nel ruolo. Zakaria è un giocatore intelligente. si sono subito inseriti, vediamo domani se li farò giocare. Ringrazio Bentancur e Kulusevski per quello che hanno dato, auguro loro il meglio per la loro carriera. L’arrivo dei due giocatori responsabilizzano di più tutti, gli obiettivi non cambiano e dobbiamo entrare nei primi quattro osti. Questa è la parte più importante della stagione, non abbiamo più possibilità di recuperare”.

VLAHOVIC - “È un ragazzo sveglio e intelligente che ha voglia di migliorarsi. Per lui è un grande salto, alla Juve ci sono pressioni diverse ma ha grande voglia di migliorare. Con l'arrivo di Vlahovic le responsabilità sono distribuite in modo eque. Non sono tutte sulle spalle di Vlahovic, assolutamente. Ha 22 anni, ha fatto tanti gol alla Fiorentina, ha voglia di fare bene alla Juventus. Ma le responsabilità sono di tutti. Con calma, con equilibrio, bisogna migliorare le percentuali della fase realizzativa davanti. Abbiamo lavorato bene con la sosta, da domani inizia il periodo che inizia dal 20 marzo, fino alla prossima sosta"”.

ZAKARIA - “L’ho visto in settimana, nella partitella ha fatto l'interno e l'ha fatto bene. Domani partita particolare, abbiamo McKennie rientrato stamani e sarà a disposizione, Cuadrado ieri e sarà a disposizione. Locatelli fuori, Bonucci ha fatto due allenamenti e non sarà della partita. Alex Sandro è negativo e da lunedì è a disposizione.. Zakaria può giocare a 2, ha un buon intercetto, leve lunghe. Un buon acquisto”.

Denis Zakaria
Denis Zakaria / Nicolò Campo/GettyImages

ARTHUR - “Innanzitutto domani non c’è Locatelli ma gioca Arthur e sono contento che sia rimasto. Abbiamo soluzioni importanti in mezzo al campo”.

SOCIETA' - “È stata molto brava la società ad anticipare i tempi, ha fatto un regalo a me e ai tifosi. La Juventus lavora sempre per costruire il futuro, quarti due arrivi hanno anticipato i tempi. Chiaramente non finisce qui, poi a giugno ci sarà un altro mercato ma ora dobbiamo pensare a giocare”.

TRIDENTE - “I tre davanti possono giocare come no, ma se giocano devono correre. Il vantaggio è avere molta più qualità davanti, però non bisogna mai perdere l’equilibrio di squadra. Il rischio più grande di domani è che giochiamo onoro una squadra che ta facendo un ottimo lavoro, nelle ultime quattro partite la Juve non ha mai battuto il Verona, e poi l’arrivo di Vlahovic e Zakaria aumenta l’entusiasmo che va bene ma c’è il rischio di andare fuori giri”.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit