Juventus

Un anno di Chiesa alla Juventus: il valore di mercato dell'ex Fiorentina è raddoppiato

Niccolò Mariotto
Federico Chiesa
Federico Chiesa / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Domenica sera in occasione del big-match tra Juve e Roma sarà passato un anno esatto dall'esordio di Federico Chiesa con i bianconeri. A distanza di 365 giorni dal suo debutto, come può essere giudicata fino a qui la sua avventura a Torino? Estremamente positiva.

Federico Chiesa
Federico Chiesa / SOPA Images/GettyImages

Il 17 ottobre 2020 Chiesa esordiva con la Juventus a Crotone: i bianconeri non vanno oltre un pareggio 1-1 e l'ex Fiorentina viene espulso per un fallo piuttosto discutibile. L'esordio non è dei migliori ma da quel momento in poi il classe '97 si sblocca: Chiesa migliora a vista d'occhio di partita in partita diventando nel giro di poco un giocatore imprescindibile e decisivo. Le prestazioni migliorano e il suo valore di mercato, inevitabilmente, lievita.

La Juventus ha acquistato Chiesa dalla Fiorentina per 10 milioni di euro per il prestito biennale più 40 di obbligo di riscatto a determinate condizioni ed altri 10 milioni di bonus. Un affare da 60 milioni complessivi che ad oggi si può dire più che ripagato: il figlio d'arte del grande Enrico Chiesa in questo momento è il migliore giocatore della Juventus nonché il giocatore italiano con il valore di mercato più alto in circolazione.

Federico Chiesa
Federico Chiesa / Insidefoto/GettyImages

Nel giro di un anno il suo valore è letteralmente raddoppiato: al momento del trasferimento alla Juventus il suo cartellino valeva una cinquantina di milioni di euro, ora ne vale almeno 100 per la gioia dei bianconeri che se lo godono e se lo tengono stretto.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit