Juventus

La strategia della Juventus su ingaggi e rinnovi: De Ligt e Dybala situazioni spinose

Stefano Bertocchi
Matthijs de Ligt e Paulo Dybala
Matthijs de Ligt e Paulo Dybala / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il mercato è concluso, ma il mese di febbraio in casa Juventus sarà quello dei rinnovi di contratto. L'aveva annunciato a chiare lettere l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene e lo pensa anche responsabile del mercato Federico Cherubini. Le questioni da risolvere sono diverse, con dei giocatori in scadenza che possono giocarsi il jolly di potersi svincolare a parametro zero.

Ma c'è anche chi non ha una scadenza di contratto così immediata e che si sta comunque guardando intorno in vista dell'estate. In questo caso il nome fatto da Tuttosport è quello di Matthijs de Ligt, con l'agente Mino Raiola che sta già iniziando a sondare altri club interessati all'olandese. Il difensore percepirà 12 milioni di euro con bonus fino al 2024: cifre che oggi, secondo il quotidiano torinese, risultano ampiamente fuori dai nuovi parametri.

Il nuovo acquisto Dusan Vlahovic ne incasserà circa 7, mentre con Paulo Dybala (in scadenza a giugno) è in corso un braccio di ferro sul rinnovo che vede il club spingere in direzione contraria rispetto alla richiesta di 10 milioni. L'idea è di discutere anche con De Ligt un ingaggio a ribasso, ma le situazioni dell'ex Ajax e della Joya restano spinose.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit