Juventus

La mossa di Allegri per 'scuotere' De Ligt in vista del big match contro il Milan

Antonio Parrotto
Matthijs de Ligt
Matthijs de Ligt / MB Media/Getty Images
facebooktwitterreddit

Matthijs de Ligt si trova di fronte a un bivio. Il difensore centrale classe '99 non è mai riuscito a diventare un titolare nella difesa della Juventus e ora ha anche perso il posto nella difesa della sua nazionale, che ora punta su De Vrij.

Tornano in mente le parole di Van Basten: "Da dietro devi avere più visione e controllo per avanzare giocando al calcio: così puoi dominare la partita. Ma non l'ho visto finora. De Ligt è un difensore centrale e deve trasmettere più leadership. Deve farsi sentire, farsi valere perché deve guidare la difesa. Invece corre semplicemente dietro al suo uomo, lasciando un enorme buco. De Ligt è andato in Italia per imparare a difendere, ma non credo che lì abbia imparato molto".

Matthijs de Ligt
Matthijs de Ligt / Daniele Badolato - Juventus FC/Getty Images

Una stoccata per il difensore centrale classe '98, costato oltre 80 milioni di euro. E come riporta La Gazzetta dello Sport, dopo la prima da titolare in Champions, De Ligt dovrebbe tornare in panchina contro il Milan, salvo progetti di difesa a 3 (ma c'è anche Danilo). Intanto Allegri, anche per scuoterlo un po', lo ha tolto dalla comforte zone. Bonucci sul centrodestra e De Ligt nello scivolamento è andato sul centrosinistra (prima accadeva il contrario). E proprio tra i due si gioca il ballottaggio in vista del Milan con il primo che appare in vantaggio sul secondo.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit