Juventus

Così Luca Pellegrini si è preso la Juve: e a gennaio tutto può cambiare

Antonio Parrotto
Luca Pellegrini
Luca Pellegrini / Quality Sport Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Luca Pellegrini, ai tempi del settore giovanile della Roma, era considerato una florida promessa. Nel 2018 l'esordio in Serie A, prima del prestito al Cagliari. Una stagione e mezzo positiva in rossoblù, con 36 presenze totali, e la certezza che il giovane classe '99 in Serie A ci può stare.

La Juve gli mette gli occhi addosso e lo strappa alla Roma, rinunciando a Leonardo Spinazzola. Scambio importante, con una super-valutazione per il laterale ex Roma: la Juve investe 22,5 milioni, in uno scambio di mercato che vede coinvolto anche Spinazzola, valutato quasi 30 milioni.

Luca Pellegrini
Luca Pellegrini / Francesco Pecoraro/GettyImages

I bianconeri hanno girato Pellegrini al Genoa ma l'avventura non è andata nel migliore dei modi: 12 presenze totali e il ritorno a Torino in estate. Allegri non aveva intenzione di puntare su di lui ma Luca si è impuntato, ha rifiutato le offerte ed è rimasto alla Juve, partendo da terza scelta (fuori dalla lista Champions). Ha scalato le gerarchie in fretta e, sfruttando l'appannamento che dura ormai da diverso tempo di Alex Sandro, è diventato, almeno in questo momento, il titolare della Juve. Con i 76 minuti di Venezia, Pellegrini porta a quota 388 il minutaggio stagionale. A gennaio, come scrive La Gazzetta dello Sport, le cose potrebbero cambiare: Pellegrini è diventato uno degli elementi più utili in questo momento per Allegri. E difficilmente se ne priverà.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit