Juventus

La Juve ai piedi di Dybala: rinnovo quinquennale, uomo immagine dentro e fuori dal campo. Scelta giusta?

Antonio Parrotto
Paulo Dybala
Paulo Dybala / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus riparte da Paulo Dybala. I bianconeri hanno fatto una scelta, anche dovuta all'addio di Cristiano Ronaldo, di puntare tutto sull'argentino. Una scelta dettata anche dalla volontà del portoghese di lasciare la Juve ma il club bianconero - va detto - aveva già iniziato a trattare il rinnovo di Dybala 2 anni fa, volendo riconoscere alla Joya uno status di giocatore molto importante.

Solo con l'addio di Paratici però si è arrivati all'accordo definitivo. I rapporti tra il dirigente e Jorge Antun erano ai minimi termini. Con Cherubini invece è stato instaurato il dialogo che ha portato al rinnovo (la firma è attesa entro fine mese). Accordo su base quinquennale con il numero 10 che sarà punto di riferimento in campo e anche fuori.

Paulo Dybala
Paulo Dybala / Jonathan Moscrop/GettyImages

Uomo immagine del nuovo progetto Juve. Un rischio, se si pensa alle ultime stagioni non certo brillanti del giocatore e caratterizzate anche da infortuni, ma anche una scelta consapevole. Paulo è estro, è talento pure. Avere un giocatore galvanizzato e convinto delle proprie potenzialità è sicuramente un'arma in più. Ha vissuto di alti e bassi ma sentendosi davvero centrale e importante può tornare ai suoi livelli. È questa la scelta che ha compiuto la Juventus. Senza dimenticare l'importanza dell'argentino anche fuori dal campo.

Dybala infatti è uno degli sportivi più influenti. Secondo lo studio condotto in America, però, nessuno riesce ad avere un’influenza forte sui propri follower come la Joya. Più di Cristiano Ronaldo e Leo Messi. Anche su questo si è basata la scelta della Juventus. Che riparte da Paulo Dybala. Sulla carta, scelta più che condivisibile.


Segui 90min su Twitch per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit